Querelle Meloni-Saviano: arriva la querela da parte del leader di FDI

Querelle Meloni-Saviano: arriva la querela da parte del leader di FDI

Continua lo scontro a distanza tra Saviano e Meloni, con parole forti e querele.

Quando Roberto Saviano parla o scrive, che sia un libro, un articolo o una sua intervista, fa sempre discutere. Lo scrittore di Gomorra è stato ospite della trasmissione dell’emittente La7, “Piazza Pulita”. E nell’intervista Saviano ha duramente attaccato e soprattutto etichettato i leader delle forze di opposizione in Parlamento, cioè Matteo Salvini e Giorgia Meloni.

Proprio quest’ultima ha risposto altrettanto duramente a Saviano, confermando che lo scrittore Campano verrà querelato. Strascichi giudiziari quindi per questa vicenda, con Roberto Saviano ancora al centro delle polemiche.

Cosa ha detto Roberto Saviano a Piazza Pulita

La trasmissione in questione è Piazza Pulita, il settimanale contenitore condotto da Corrado Formigli. Nella puntata di giovedì 3 dicembre, in prima serata, Saviano ha duramente etichettato Salvini e Meloni. L’argomento era l’immigrazione, le Ong e la morte di qualche settimana fa del piccolo Youssuf.

Dopo un servizio sulla situazione migranti del Mediterraneo e sulla morte del bambino di 6 mesi, lo scrittore Campano non ha lesinato parole pesanti per i leader di Lega e Fratelli d’Italia, i principali Partiti del Centrodestra.

“Vi sarà tornato alla mente tutto il ciarpame detto sulle Ong, taxi del mare, crociere, ma viene solo da dire bastardi a Meloni, a Salvini, bastardi, come avete potuto? Come è stato possibile, tutto questo dolore descriverlo così. È legittimo avere un’opinione politica ma non sull’emergenza. L’unica strategia è accedere una immigrazione controllata, con i corridoi umanitari. Togliere le Ong è servito a non avere testimoni” questo l’intervento di Roberto Saviano.

Il servizio della trasmissione riportava nello specifico la vicenda del bambino morto a soli 6 mesi. Una vicenda dell’11 novembre scorso, quando un aereo di Frontex aveva segnalato un barcone alla deriva a 31 miglia dalla costa della Libia.

Segnalazione arrivata alla nave Open Arms. Partita la macchina del salvataggio, l’unico elicottero disponibile a trarre in salvo il piccolo Youssuf e altri migranti in difficoltà era a Catania e purtroppo è arrivato tardi. Il conduttore della trasmissione Corrado Formigli ha chiesto un commento a Saviano.

Un intervento, quello dello scrittore, che sta facendo molto discutere e che naturalmente non ha lasciato impassibili coloro che sono stati attaccati dallo scrittore.

La replica di Giorgia Meloni

“Non sono disposta a tollerare oltre, ho già dato mandato per procedere legalmente”, queste le parole di Giorgia Meloni che annuncia querela e che ha accusato Roberto Saviano di “sciacallaggio disgustoso”.

La leader di Fratelli d’Italia, dopo essere stata pesantemente etichettata da Saviano, passa al contrattacco e minaccia di portare Roberto Saviano in Tribunale.

“Per voi è normale che a questo odiatore seriale sia consentito diffamare (senza contraddittorio) chi non è in studio?”, questa l’osservazione che la Meloni ha fatto nel rispondere alle parole di Saviano e anticipando la sua intenzione di adire le vie legali.