Quante ore di tempo libero per essere felici? La risposta in uno studio USA

Quante ore di tempo libero per essere felici? La risposta in uno studio USA

Secondo uno studio americano che ha analizzato moltissimi dati, per vivere bene occorre avere un equilibrio tra ore di lavoro e ore di tempo libero.

Oggi la vita quotidiana scorre a ritmi davvero frenetici, specialmente nelle grandi città e nei luoghi di lavoro in cui non c’è un attimo da perdere. Non per tutti è facile ritagliarsi degli spazi per la propria vita privata e dunque per il proprio benessere psicofisico.

C’è chi dopo il lavoro va a correre per combattere lo stress di una giornata impegnativa in ufficio, e c’è chi si dedica ad attività più rilassanti come ad es. lo yoga. Ma per queste attività e tante altre, occorre avere il tempo libero per svolgerle in modo appagante.

E ciò non è sempre possibile, in una esistenza di corsa spesa tra lavoro, casa e famiglia. Perciò la domanda seguente è senza dubbio legittima: quante ore di tempo libero per essere felici? La risposta si trova in un recente studio americano. Ecco i dettagli.

Quante ore di tempo libero per essere felici? Alcune ore sono necessarie per ricaricarsi

La domanda in oggetto è annosa e se ancora oggi in tanti se la pongono, evidentemente ciò significa che una risposta efficace, non è ancora stata trovata. Tuttavia, una recente ricerca svolta da un gruppo di studiosi, pubblicata sul noto magazine American Psycological Association, mostra qualcosa di interessante.

Si tratta di una raccolta di dati su un esperimento condotto per 12 mesi su 22mila persone che, giornalmente, dovevano descrivere la loro giornata e le sensazioni provate nei vari momenti.

Ebbene, sulla scorta di questa amplissima mole di informazioni raccolte, gli esperti hanno concluso che se si ci si chiede quante ore di tempo libero ci vogliono per essere felici, la risposta è che ne servono in media tra le 2 e le 5 al giorno.

Per rendere il loro studio più solido dal punto di vista scientifico, i ricercatori hanno di seguito analizzato i dati del National Workforce Evolution Study, intersecandoli con gli altri in loro possesso.

In essi sono contenute informazioni sulle modalità con cui un gruppo di 14.000 lavoratori ha trascorso il tempo libero, in un arco di tempo pari a 16 anni.

Inoltre, gli studiosi hanno valutato le giornate di circa 6mila persone, suddivise per durata del tempo libero (scarsa, media, elevata), raccogliendo le impressioni delle migliaia di persone coinvolte nella ricerca.

Quante ore di tempo libero? Non troppe, altrimenti l’infelicità è dietro l’angolo

Alla luce di questi dati, tra loro combinati, è emerso con limpidezza che a maggior tempo libero, corrisponde maggior benessere. Insomma, per essere felici un individuo deve avere almeno un paio di ore di tempo libero al giorno, in cui svolgere le attività preferite o in cui, più semplicemente, oziare.

Ma attenzione: troppo tempo libero farebbe male alla salute. Ciò in quanto avere a disposizione più di 5 ore di tempo libero al giorno, genererebbe insoddisfazione e infelicità. Gli studiosi rimarcano che nella vita l’equilibrio conta sempre, anche quello tra ore di lavoro e ore di tempo libero.

Ed anzi, la ricerca mostra che avere un obiettivo - sia lavorativo che extralavorativo - come ad es. svolgere attività di socializzazione e di condivisione con amici e familiari, è utile a produrre soddisfazione e migliorare la condizione psicofisica di se stessi.