Proroga termini esame patenti e carte d’identità: ecco il decreto

Con un recente decreto-legge, il Governo ha inteso prorogare i termini esame patenti, carte d’identità e permessi soggiorno. Ecco le nuove date da tener d’occhio.

Novità di assoluto rilievo, in questo ultimo periodo, per quanto riguarda carte d’identità, esame patenti di guida e permessi di soggiorno. Infatti, il Consiglio dei Ministri ha recentemente deciso la proroga dei termini di questi documenti, nell’ambito del decreto-legge ad hoc che introduce disposizioni urgenti in materia di termini legislativi.

C’era da aspettarselo: con il terremoto socio-economico causato dall’accoppiata pandemia-lockdown, il Governo ha inteso intervenire nuovamente con il rinvio delle scadenze di alcuni documenti necessari per la vita quotidiana. Vediamo dunque quali sono nel dettaglio queste novità, e cosa è opportuno ricordare in proposito.

Proroga termini esame patenti, carte d’identità e permessi soggiorno: le nuove date

Come appena accennato, il Consiglio dei ministri ha approvato in questi giorni, su proposta del Premier Mario Draghi, un provvedimento che include disposizioni urgenti in materia di termini legislativi, rinviandone alcuni ormai vicini alla scadenza.

Ciò si abbina coerentemente alla già deliberata proroga dello stato di emergenza epidemiologica, causa coronavirus.

Il provvedimento in questione proroga, in particolare, i termini di scadenza legati a documenti d’identità, esame patenti e permessi di soggiorno. Pertanto ora abbiamo che:

  • documenti di identità: scatta la proroga della validità dal 30 aprile al 30 settembre 2021
  • patenti di guida: in relazione alle domande presentate dagli interessati nel corso del 2020 per sostenere l’esame di guida, è ampliato da 6 mesi a un anno il termine entro il quale è possibile svolgere la prova teorica per l’abilitazione;
  • permessi di soggiorno: prorogati i termini in scadenza il 30 aprile, fino al 31 luglio 2021. Come si può leggere nel sito web ufficiale del Ministero degli Interni, in tale periodo di tempo, gli interessati possono fare istanza di rinnovo.

Proroga esame patente: le novità

Tra le regole introdotte dal recente provvedimento trova spazio anche la proroga fino alla fine dell’anno in corso per quanto riguarda la possibilità di sostenere l’esame per la patente, nei confronti di chi ha fatto domanda nel 2020 oppure la fa quest’anno.

Ciò è stato recentemente precisato da fonti ufficiali del ministero delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili, le quali in particolare hanno rimarcato che sono «destituite di ogni fondamento le indiscrezioni pubblicate da alcune agenzie di stampa secondo cui verrebbe abolito l’esame di teoria per il conseguimento della patente».

LEGGI ANCHE: Quando riaprono i centri commerciali nel fine settimana?

Sul piano delle norme già in vigore, dobbiamo ricordare che il Codice della Strada permette di accedere alla prova di teoria entro 6 mesi dalla data di presentazione della domanda, ma in considerazioni delle ben note limitazioni alla circolazione; la chiusura delle attività e l’impossibilità di proseguire con alcune pratiche per ragioni di tipo logistico, i due Governi del periodo della pandemia hanno scelto l’estensione del limite, onde evitare ulteriori costi ai futuri patentati.

Concludendo, ricordiamo per completezza che, dentro il decreto legge citato, sono inclusi altri punti rilevanti, tra cui nuove regole per il telelavoro; la proroga delle misure anti-contagio nei penitenziari; il rafforzamento del golden power e nuove scadenze per i bilanci degli enti locali.