Previsioni meteo 1 novembre: previsto maltempo, ecco la situazione

Una perturbazione proveniente da nord-ovest genererà piogge

Sono in tanti a chiedersi che tempo farà il prossimo 1 novembre. Il giorno di Ognissanti, quando le condizioni sono clementi, è una giornata in cui la tradizione permette di organizzare occasioni speciali in ragione del giorno festivo.

A maggior ragione se, come nel caso del 2021, arriva dopo il weekend generando un vero e proprio ponte che favorisce per molti la mancanza di impegni lavorativi. Potrebbe, però, essere l’1 novembre 2021 una giornata dove le gite fuori porta potrebbero anche avere la brutta sorpresa di trovare fenomeni non molto graditi.

Le previsioni meteo rivelano, infatti, come diverse zone d’Italia dovrebbero essere interessate da una situazione meteorologica dove gli agenti atmosferici potrebbero non giocare a favore di queste possibilità.

Meteo: sono stati giorni complicati in Sicilia

Circostanze quelle che sono previste che arrivano dopo una settimana che, soprattutto al Sud, ha visto piogge torrenziali e maltempo generare disagi e danni con particolare riferimento alle immagini di Catania messa in ginocchio dall’evoluzione del maltempo. A lungo poi si è sentito parlare dei rischi legati al passaggio dell’uragano mediterraneo, ribattezzato Apollo, che ha imposto la necessità di una serie di misure prudenziali in vista del suo passaggio sul territorio siciliano e calabrese.

A rivelare che il giorno di Ognissanti avrà come poco desiderata protagonista una nuova perturbazione è il sito specializzato 3BMeteo.com. La sua traiettoria arriva da Nord-Ovest e con il passare delle ore generando «condizioni di maltempo soprattutto al Nord e sulle regioni entrali». Al Sud, stando a quanto riportato dal portale, «la parte più attiva del fronte giungerà solo verso sera».

Previsioni meteo 1 novembre: cosa aspettarsi

3Bmeteo.it fa, inoltre, riferimento a «piogge e rovesci diffusi ed abbondanti» pronti a prendersi la scena in Lombardia, Emilia e Triveneto con l’arrivo delle neve a 1800/2000 metri sulle Alpi. I peggioramenti dovrebbero, inoltre, andare a riguardare parte della Sardegna e «le regioni del medio-alta Tirreno». Nel corso della giornata i fenomeni potrebbero attenuarsi, con peggioramenti serali in Campania e ovest-Sicilia.

Sicilia e Calabria jonica dovrebbero fare i conti con il residuo della precedente perturbazione.

Non resta, dunque, che attendere e confidare che presto sotto il profilo meteorologico si possa tornare a giornate in cui possa esserci maggiore serenità.

Caratteristica che, tra l’altro, in questa fase sta mancando anche in alcune zone del Sud che in questa fase dell’anno continuano a caratterizzarsi per un clima favorevole e un sole splendente, come per l’appunto Sicilia e Calabria contraddistinte da una non consueta lunga fase di maltempo.