Positivi al Covid: come funziona e come potrebbe cambiare la quarantena

Positivi al Covid: come funziona e come potrebbe cambiare la quarantena

La Stampa parla dei possibili cambiamenti

Cambierà la quarantena per i positivi al Covid? Forse sì o quantomeno se ne parla. Da tempo, ad esempio, si ipotizza di annullare l’isolamento per gli asintomatici, a patto che questi escano con una mascherina Ffp2. Si tratterebbe di una scelta che eviterebbe quello che rischia di essere un lockdown di fatto, con milioni di persone contagiate, senza sintomi e impossibilitate ad uscire di casa e a lavorare. Anche perché non è un mistero per nessuno che molte persone facciano il tampone a casa e sfuggano al tracciamento.

Positivi al Covid: pronta una nuova circolare?

I possibili scenari futuri vengono anticipati su La Stampa del 19 luglio. Si sottolinea come la volontà del Governo resta quella di utilizzare la prudenza, ma con possibili variazioni all’orizzonte. Secondo, però, quanto rivela il quotidiano torinese ci sarebbe una circolare già pronta che «taglia l’isolamento domiciliare dei positivi negativi al tampone». Potrebbe essere promulgata già la prossima settimana o addirittura prima.

Come funziona oggi la quarantena per i positivi

Riepilogando: se si è positivi al Covid oggi, si lascia l’isolamento dopo sette giorni ed un tampone negativo. Una misura che sembra essere anacronistica rispetto alle caratteristiche di Omicron che fa essere positivi al test solo dopo qualche giorno dalla sua comparsa e dunque porta ad una negativizzazione successiva più rapida.

Come potrebbe cambiare

Il cambiamento potrebbe prefigurare che un positivo, dopo 48 ore da asintomatico, potrebbe lasciare l’isolamento con un tampone negativo. Da fare, ovviamente, presso un’azienda sanitaria pubblica, un medico o in farmacia. Potrebbero essere ridotti, invece, i giorni di massima quarantena per coloro i quali tendono a non negativizzarsi. Da 21, secondo La Stampa, si potrebbe scendere a 15 o a 10. Da valutare, invece, quelle che potrebbero essere le prospettive in vista dell’autunno.

Cosa accadrà in autunno per i positivi al Covid?

Si è detto, ad esempio, che il virus non debba essere considerato più stagionale e pertanto non è detto che il clima più rigido possa portare a nuove ondate. C’è chi, però, le teme ugualmente, in ragione del fatto che si starà molto di più al chiuso e si attendono varianti più contagiose, le cui caratteristiche dovranno essere valutate.

Resta comunque in piedi l’ipotesi di uno stop alla quarantena per gli asintomatici. Nelle ipotesi prefigurate da La Stampa c’è l’idea che si possa consentire l’uscita di questi ultimi da casa. Ma solo con mascherine Ffp2.

In caso di trasgressione dell’obbligo potrebbero profilarsi anche conseguenze penali. Non resta che attendere per capire quale sarà il modo in cui si concretizzerà questo che sembra un potenziale cambio di passo. I prossimi giorni aiuteranno a capire quali decisioni saranno prese e se si seguiranno queste linee indicate.