Porto Badisco, ecco le foto spettrali dell’incendio spaventoso

Sono andati bruciati 45 ettari. Evacuata una struttura ricettiva.

Otranto piange ancora, il Salento piange ancora. Dopo l’incendio spaventoso agli Alimini, di due settimane addietro, stavolta è stata la volta di Porto Badisco, una localitá balnearea facente parte del comune idruntino. Un incendio difficile da domare anche a causa del vento alto di Tramontana e che ha visto impegnati vigili del fuoco, Arif e protezione civile.

Solo alle 2 di notte il grande rogo alimentato dalle raffiche di tramontana è stato classificato sotto controllo, ma per spegnere tutti i focolai si è giunti alle soglie dell’alba. In tarda mattinata, anche i Canadair hanno lavorato per spegnere le ultime fiamme di un incendio che ieri sera ha spaventato davvero tutti. In rete non mancano foto e video che fanno comprendere bene quanto l’incendio sia stato vasto (vedi qui le foto pubblicate nel nostro articolo di ieri). Le fiamme sono arrivate fino a località Fraula di Santa Cesarea Terme.

Strade chiuse per molto tempo

Gli agenti di polizia del commissariato di Otranto, carabinieri e polizia locale, su disposizione stessa dei vigili del fuoco, hanno chiuso fino a tarda ora il tratto di strada che collega Porto Badisco a Santa Cesarea Terme. Tanta paura per i turisti e per i residenti e purtroppo anche tanti danni.

I Vigili del Fuoco hanno impedito che le fiamme coinvolgessero le abitazioni sparse prossime al bosco e le due strutture ricettive della zona. In una di esse, in via del tutto precauzionale, si è resa necessaria l’evacuazione dei trentadue ospiti. Di seguito, le tristi foto dei Vigili del Fuoco dopo l’incendio che mostrano il paesaggio spettrale.