Pistoia, bucano le ruote alla polizia dopo il controllo Green Pass nel ristorante

Pistoia, bucano le ruote alla polizia dopo il controllo Green Pass nel ristorante

Una coppia di Pistoia è finita nei guai con la Giustizia per aver bucato le ruote di una Volante della Polizia: poco prima gli agenti gli avevano chiesto il Green Passi in un ristorante.

Da diversi mesi, in tutti i ristoranti d’Italia per consumare al chiuso c’è bisogno del Super Green Pass, la certificazione che si ottiene solo tramite vaccinazione o guarigione. Questa misura che non ha precedenti nella storia moderna ha portato parecchi malumori tra gli italiani.

Il controllo al ristorante

Una minoranza molto rumorosa si è scagliata contro l’obbligo di Green Pass al ristorante, paragonandola a una discriminazione razziale. Ci sono state proteste online e offline contro la Tessera Verde, che tuttavia rimarrà in vigore almeno fino al 31 marzo 2022.

Nel mese di dicembre una coppia a Pistoia si era recata a cenare presso un ristorante del posto. Durante la serata, arrivano due agenti di Polizia che chiedono il Green Pass a tutti gli avventori.

La coppia in questione obbedisce e lo mostra ai poliziotti, che ne controllano la regolarità. Tutto normale fino a quando la donna della coppia inizia a inveire contro gli agenti, con insulti e minacce ad alta voce.

La situazione non degenera e torna alla normalità nel giro di qualche minuto, quando la Polizia esce dal locale e prosegue con i controlli in altri esercizi commerciali.

Tuttavia, dopo aver pagato il conto, si allontana dal ristorante anche la coppia, con le peggiori intenzioni.

Il danno alla Volante

I due no Green Pass, infatti, si sarebbero avvicinati alla Volante della Polizia parcheggiata a pochi metri dal locale e avrebbero bucato le gomme dell’auto con un coltello, forse trafugato dal ristorante.

Gli agenti terminano i controlli nei locali circostanti e tornano alla macchina. Qui la brutta sorpresa: le gomme sono bucate ed è impossibile far ritorno in Commissariato.

Il giorno dopo scattano le indagini sull’accaduto e nel giro di poche ore si arriva ai presunti colpevoli: la coppia che aveva inveito contro gli agenti al ristorante. La Polizia Amministrativa, la Mobile, la Digos e la Scientifica collaborano per una perquisizione in casa della coppia, su ordine dell’Autorità Giudiziaria.