Incidente Casciana Terme: scontro tra due auto, muore una donna

Due autovetture coinvolte, in mattinata un altro incidente sulla A12 con quattro feriti

C’è ancora una vita da piangere per un incidente stradale sulle strade italiane. Il tragico evento si è verificato attorno alle 13 a Casciana Terme, in provincia di Pisa.

Morta una donna nell’incidente di Casciana Terme

Secondo le ricostruzioni emerse il tragico impatto sarebbe avvenuto tra due auto in località Capannina ed è costato la vita ad una donna, in seguito alla gravità delle ferite riportate dopo lo scontro.

A offrire dettagli aggiuntivi è il quotidiano La Nazione. Nella sua edizione on line il giornale spiega come l’incidente è avvenuto sulla strada che collega Casciana Terme e Ponsacco i due bambini che viaggiavano assieme alla donna sarebbero «in condizioni serie». C’è, inoltre, una quarta persona che è risultata ferita. Sul luogo dell’accaduto sono intervenuti i sanitari del 118, i Vigili del Fuoco e l’elisoccorso.

Incidente tra portavalori e auto a Rosignano

Non si è trattato dell’unico incidente avvenuto nel territorio toscano nella giornata del 16 dicembre. Poco prima delle 8, infatti, un altro brutto impatto si è verificato sulla autostrada A12, che collega Genova a Rosignano. A darne notizia è stato il Corriere Fiorentino.

Nella circostanza, proprio a Rosignano (in provincia di Livorno) si è verificato uno scontro tra un portavalori ed un autovettura. Dopo il contatto tra i due veicoli, il blindato avrebbe finito per subire una serie di carambole finendo per ribaltarsi. Nella circostanza si sono registrati quattro feriti: i due che erano a bordo del portavalori e coloro i quali invece viaggiavano sull’auto.

Incidenti in aumento nel 2021

Prosegue, dunque, la scia di sangue che interessa le strade italiane. Il 2021 nei primi sei mesi ha fatto segnare un’inversione di tendenza a quello che era già statao definito "effetto lockdown". Il riferimento era al fatto che la limitata mobilità per effetto delle restrizioni per il Covid aveva come conseguenza una minore quantità di spostamenti in macchina e fisiologicamente un calo degli eventi negativi.

Non a caso, stando ai dati pubblicati da Quattroruote, un’indagine Aci-Istat ha portato alla lce un aumento del 31,3% degli incidenti con lesioni, del 22,3% quelli con vittime e del 28,1% quelli con feriti.