Piazza Affari chiude ai massimi dal 2011 dopo le dimissioni di Letta

Piazza Affari vola dopo le dimissioni di Enrico Letta e l’avvio delle consultazioni per la formazione del nuovo governo.

A frenare l’ascesa del FTSE Mib non sono serviti neanche i dati non brillantissimi sul PIL italiano nel quarto trimestre del 2013.

Piazza Affari chiude la giornata borsistica odierna da regina d’Europa: +1,62% a quota 20.436 euro, livello più alto dal luglio 2011.

Parlando di società quotate spiccano i rialzi di Finmeccanica (+4,99%), Tod’s (+4,32%) e Banco Popolare (+4,02%). Male invece Ansaldo Sts (-4,09%).