Autore: Patrizia Del Pidio

Pensione

Pensione anticipata prima dei 62 anni anche per chi ha iniziato a lavorare dopo i 18 anni

Non sembra sempre possibile accedere alla pensione prima dei 60 anni, soprattutto per chi non ha iniziato a lavorare prima dei 18 anni. Vediamo le possibilità concrete.

Il pensionamento anticipato sembra essere una soluzione appannaggio solo di chi ha iniziato a lavorare in tenera età. Sembra ovvio, infatti, che per poter accedere alla pensione anticipata (che ricordiamo richiede almeno 42 anni e 10 mesi di contributi per gli uomini e un anno in meno per le donne) prima dei 62 anni è necessario aver iniziato a lavorare prima dei 18 anni, altrimenti il requisito contributivo non viene centrato troppo presto.

Ma allora tutti coloro che hanno scelto di proseguire gli studi per specializzarsi sono esclusi dalla possibilità di un pensionamento anticipato? Se un giovane per laurearsi ha impiegato 5 anni iniziando a lavorare solo a 24/25 anni a che età raggiunge la pensione anticipata? Probabilmente, si è portati a pensare, non prima del diritto alla pensione di vecchiaia. Ma non sempre è così.

Da tener presenti i contributi da riscatto

I contributi da riscatto, anche se nella maggior parte dei casi sono onerosi, possono essere fondamentali per accedere al pensionamento anticipato.

Facciamo l’ipotesi di un 18enne che debba scegliere tra formazione e lavoro e decida di proseguire gli studi per garantirsi, magari, un lavoro migliore. Gli anni dedicati allo studio e non al lavoro potrebbero inficiare sulla possibilità di accedere alla pensione anticipata.

Consideriamo, poi, che se il giovane in questione è un uomo ed è nato prima di una certa data sicuramente sarà stato costretto anche all’espletamento del servizio di leva obbligatorio dai 18 ai 19 anni (o in un momento successivo se era impegnato nello studio).

L’anno di leva, però può essere riscattato gratuitamente e utilizzato sia nella misura che nel calcolo dell’assegno previdenziale.

Ma possono essere riscattati anche gli anni di studio universitario, anche se in questo caso pagando un onere anche piuttosto salato (che verrebbe ammortizzato dall’anticipo della pensione, però).

Per un giovane laureato che abbia iniziato a lavorare a 24 anni e che abbia dedicato un anno al servizio militare e 4 anni al conseguimento della Laurea la possibilità di pensionamento prima dei 62 anni è resa possibile dai periodi riscattati.