Ondata di caldo in Italia: ecco dove potrebbe cadere il record di temperatura

Ondata di caldo in Italia: ecco dove potrebbe cadere il record di temperatura

Il caldo continua ad essere al centro dell’attenzione mediatica, soprattutto per ciò che avverrà nei prossimi giorni

Inevitabile fare attenzione alle previsioni meteo, in una fase in cui la nuova ondata di caldo record inizia a fare la voce grossa. Soprattutto perché ci si attende che, nella settimana che parte dal 18 luglio, si registri un periodo che potrebbe rappresentare la fase più calda dell’estate.

Previsioni meteo, si ipotizza una settimana rovente

E se è normale che dalla seconda metà di luglio in avanti si possa raggiungere il picco del caldo, potrebbero non esserlo le temperature massime che si andranno a raggiungere. Lo dimostra quanto rivelato dal Corriere della Sera, che ha intervistato il meteorologo di IlMeteo.it Mattia Gussoni.

Dove l’ondata di caldo si farà sentire

Le previsioni meteo segnalano, in particolare, che a partire da lunedì l’ondata di caldo in arrivo potrebbe portare le temperature a 40-42 gradi sulla Pianura Padana, con possibilità di estensione di quei livelli di calore anche su Toscana, Umbria e Lazio.

Caldo: record in discussione dopo 19 anni

Il dato che, però, riassume maggiormente la situazione riguarda la possibile caduta di un record e non esattamente in una città qualunque. Si parla di Milano. C’è, infatti, la possibilità che dopo quasi vent’anni possa cadere il record di caldo della città meneghina. Risale all’11 agosto 2003 e i dati sono registrati a partire dal 1763.

Non c’è certezza sulla data della possibile caduta del record

La situazione è tale che potrebbero essere superati i 39,3 gradi registrati in quella circostanza. La data da ricordare è quella di mercoledì 20 luglio. Un’ipotesi, poiché non è escluso che la prospettiva possa concretizzarsi nella giornata di giovedì 21 luglio o venerdì 22 luglio. E questa è già un’altra notizia se si considera che questa oscillazione sulla previsioni segnala come per tutti e tre i giorni si dovrebbe fare i conti con un caldo record non facile da sopportare. In città si potrebbero addirittura toccare i 40 gradi.

Caldo record: può cadere anche il dato storico di Londra

Milano non sarà l’unica città del Nord colpita da un caldo così importante. Città vicine come Cremona, Lodi, Mantova e Reggio Emilia potrebbero fare i conti con livelli di caldo analogo. Ma anche Verona e Torino. Attenzione a ciò che accade in Europa dove, ad esempio, Londra potrebbe veder crollare il suo stesso record risalente al 2020. In quella circostanza la capitale del Regno Unito vide i suoi termometri toccare quota 37,8 gradi.