Nobel per la fisica 2021 ad un italiano: è Giorgio Parisi

Nobel per la fisica 2021 ad un italiano: è Giorgio Parisi

Il Nobel per la Fisica è stato assegnato a Giorgio Parisi. L’ultimo italiano a vincerlo nella fisica prima di lui fu Riccardo Giacconi nel 2002.

Il 2021 si sta rivelando un anno piuttosto positivo per l’Italia: con gli indici economici in crescita ed anche i risultati a livello sportivo che premiano il nostro paese, ecco ora il prestigioso riconoscimento del premio Nobel per la Fisica, da parte dell’Accademia Reale Svedese delle Scienze.

A seguito delle ricerche sui sistemi complessi insieme agli studiosi del clima Syukuro Manabe e Klaus Hasselman, lo scienziato Giorgio Parisi ha ottenuto l’importantissimo traguardo proprio nelle ultime ore. Da notare che Parisi si era sempre dispiaciuto perché il suo maestro, il fisico Nicola Cabibbo, non era mai riuscito a conseguire questo ambito riconoscimento.

Premio Nobel per la Fisica 2021: chi è Giorgio Parisi in breve

Come accennato, il Nobel per la Fisica 2021 è stato vinto da Syukuro Manabe, Klaus Hasselmann e Giorgio Parisi - che di fatto si spartiscono il premio - “per il loro contributo fondamentale nel comprendere alcuni sistemi fisici complessi”. In particolare, ai primi due il Nobel è stato dato in virtù dei loro modelli sul clima e di previsione del riscaldamento globale; invece per quanto riguarda l’opera di Giorgio Parisi, il premio è stato assegnato a seguito delle scoperte sulle fluttuazioni nei sistemi fisici.

Parisi, 73 anni, riceve il premio Nobel a coronamento di una carriera focalizzata sulle ricerche in materia. E’ fisico teorico presso l’Università Sapienza di Roma e l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare (Infn); inoltre è vicepresidente dell’Accademia dei Lincei.

E’ da rimarcare che i premi Nobel per la Fisica di quest’anno hanno dato un contributo cruciale per quanto attiene allo studio e al controllo di questi sistemi complessi, conseguendo significativi risultati nelle soluzioni per anticiparne l’evoluzione nel medio-lungo periodo. Ecco la ragione sostanziale dell’assegnazione del premio ai tre scienziati citati.

Assai soddisfatto per il successo personale, in collegamento con l’Accademia delle Scienze di Stoccolma, Giorgio Parisi ha usato queste parole per commentare l’avvenimento: «Sono felice, non me lo aspettavo, ma sapevo che avrebbero potuto esserci delle possibilità». Ed ha poi aggiunto che: «Il Nobel è un riconoscimento importante per la scienza italiana, che avrebbe potuto prendere svariati Nobel nella fisica e in altre discipline».

Quante volte il premio Nobel è stato vinto da italiani?

Dal punto di vista della storia di questo importantissimo riconoscimento, abbiamo che sono 20 i premi Nobel assegnati a italiani fin dalle origini. Di questi 20 riconoscimenti, 12 sono quelli di ambito scientifico e di questi 5 quelli per la Fisica, 6 per la Medicina e uno solo per la Chimica.

Da rilevare che fra i venti vincitori, soltanto due sono le italiane: Grazia Deledda, per la Letteratura nel 1926, e Rita Levi Montalcini, per la Medicina 60 anni dopo, nel 1986.

Per trovare l’ultimo premio Nobel assegnato all’Italia prima di questo, occorre tornare indietro nel tempo fino al 2007: fu Mario Capecchi, attivo negli Usa, ad ottenere l’ambito riconoscimento nel campo della medicina.

LEGGI ANCHE: Laurea ad honorem a Sergio Mattarella, ecco qual è il titolo assegnato