Mascherine all’aperto fino a quando? I pareri degli esperti

Mascherine all'aperto fino a quando? I pareri degli esperti

Le mascherine all’aperto sono state una costante dall’inizio della pandemia, ma a breve l’obbligo potrebbe cadere. Cosa dicono i virologi?

Con l’arrivo della stagione estiva e delle prime temperature calde, molti hanno iniziato a domandarsi fino a quando sarà obbligatorio tenere la mascherine all’aperto. La domanda è tanto più plausibile, se consideriamo gli assai positivi effetti della campagna di vaccinazione, ormai estesa in tutta Italia, il crollo delle morti per coronavirus e il progressivo ampliamento della zona bianca in tutta la penisola.

Gli organi di informazione non hanno mancato di chiedere risposte agli esperti in materia: d’altronde in altri paesi europei si sta valutando di eliminare l’obbligo a breve. In Francia ad es. l’intenzione delle autorità sarebbe quella di revocare l’obbligo entro fine giugno.

In Italia cosa succederà? Mascherine all’aperto fino a quando? Ecco i pareri dei medici interpellati.

Mascherine all’aperto fino a quando? L’opinione di Menichetti, primario malattie infettive all’ospedale di Pisa

Secondo il virologo Francesco Menichetti, l’obbligo di mascherine all’aperto non andrebbe eliminato, schierandosi apertamente contro quella che probabilmente sarà la decisione oltralpe. Anche se sottolinea che a decidere formalmente in Italia saranno le autorità.

Poi specifica che togliere le mascherine all’aperto, è ammissibile piuttosto "Tra vaccinati, tra chi ha il certificato verde ed è distanziato. Questo è accettabile e logico. Potrei toglierla una volta che sono all’aperto al mare, però toglierle come abitudine io aspetterei".

Però poi rimarca che l’abitudine delle mascherine all’aperto è preferibile conservarla al momento. Se mai vi si potrebbe rinunciare quando saranno riaperte le scuole in presenza, a settembre-ottobre. Ciò significherebbe che la battaglia contro il coronavirus sarebbe ormai vinta.

Fabrizio Pregliasco e il Presidente Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici: ecco cosa dicono

La linea della precauzione circa le mascherine all’aperto continua dunque a dominare: in sintesi, per la generalità dei virologi è meglio portare la mascherina con sè sempre, anche perchè ci sono esperti che sottolineano che se fosse eliminato l’obbligo, nessuno la porterebbe più; e con le varianti tuttora in circolazione, non sarebbero escluse brutte ’sorprese’ come nuovi focolai.

Anche il virologo Fabrizio Pregliasco, uno dei volti più presenti in TV quando si tratta di discutere di pandemia, lockdown e misure anti-contagio, preferisce al momento adottare una linea prudente.

Interpellato circa la domanda «mascherine all’aperto fino a quando?» il docente all’Università Statale di Milano, sostiene che è preferibile aspettare "ancora un attimo per una valutazione. Vediamo fine luglio come obiettivo per toglierle all’aperto".

Più favorevole all’eliminazione dell’obbligo mascherina all’aperto appare invece Filippo Anelli, presidente della Federazione nazionale degli Ordini dei medici (Fnomceo). «Credo che entro fine mese si possa ragionare sullo stop all’obbligo della mascherina all’aperto. Sono ottimista, soprattutto in quelle Regioni in zona bianca dove i casi sono davvero pochi». Per il medico infatti sussisterebbe un oggettivo miglioramento del quadro epidemiologico. Anzi la fase è ormai quella dell’abbattimento della mortalità dei nuovi casi.

Concludendo, staremo a vedere quali saranno le decisioni future da parte delle autorità, ma i numeri odierni circa la diffusione del covid, lasciano pensare che l’obbligo delle mascherine all’aperto potrebbe non durare ancora a lungo.