Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Benessere

Mangiare a colori: ecco perchè fa bene alla salute

Per restare in salute è essenziale mangiare ogni giorno diverse porzioni di frutta e verdura di colori diversi, solo in questo modo infatti si ottengono i giusti nutrienti.

Mangiare a colori non è affatto una semplice questione estetica. I colori infatti determinano quali sostanze nutritive sono contenute all’interno di frutta e verdura, per questo quando si mangiano questi alimenti è essenziale porre attenzione alla loro colorazione. I pigmenti che colorano naturalmente i vegetali, veicolano caratteristiche specifiche che sono associate alla prevenzione delle malattie e alla cura di specifici organi.

L’importanza di mangiare frutta e verdura di colori diversi

Per restare in salute è bene mangiare almeno 5 porzioni di frutta e verdura nel corso della giornata, meglio se di colore differente in quanto le colorazioni determinano l’apporto nutrizionale di questi alimenti. Tutti i vegetali sono ricchi di vitamine, sali minerali e fibre, ma alcune sostanze particolari dipendono dalla colorazione.

Proprio per questo motivo si comprende l’importanza di variare frutta e verdura allo scopo di coprire gran parte dei fabbisogni nutrizionali dell’organismo. Scopriamo nel dettaglio quali sono le caratteristiche dei 5 colori della salute.

  • Rosso: è il colore dell’energia vitale, infatti secondo l’antica Medicina Tradizionale Cinese stimola l’energia del cuore. La frutta e la verdura rossa sono ricche di nutrienti utili a prevenire le malattie cardiovascolare e stimolano la circolazione sanguigna. Le sostanze più importanti di questi vegetali sono il licopene, che vanta proprietà antitumorali, e gli antociani. Alcuni esempi di alimenti rossi sono: pomodori, ciliegie, fragole, bacche di goji, rape rosse, peperoni e barbabietole.
  • Blu e viola: frutta e verdura di questi colori sono ricche di antociani, ossia potenti antiossidanti che vantano proprietà anti-età molto importanti e prevengono quindi il decadimento degli organi, della pelle e anche della memoria. Questi vegetali proteggono anche il cuore e, quando tengono al nero, proteggono anche i reni. Sono anche ricchi di potassio e magnesio. Alcuni esempi di alimenti blu e viola sono: melanzane, fichi, frutti di bosco, prugne, uva nera e radicchio.
  • Giallo e arancione: la frutta e la verdura di questi colori sono ricche di carotenoidi, sostanze in grado di rinforzare il sistema immunitario e di prevenire l’insorgenza di malattie degenerative. Spesso questi vegetali sono anche molto ricchi di vitamina C e il beta-carotene si trasforma in vitamina A. Alcuni esempi di alimenti giallo e arancione sono: carote, pesche, pompelmi, albicocche, limoni, arance, zucche, meloni, nespole e ananas.
  • Bianco: sono cibi molto utili a migliorare la salute della pelle per via dell’alto contenuto di potassio, inoltre rinforzano le ossa e il cuore grazie ai polifenoli. L’allicina è poi in grado di abbassare il colesterolo. Alcuni esempi di alimenti bianchi sono: banane, sedano, mele, finocchi, porri, cavolfiori, aglio e cipolla.
  • Verde: si tratta di vegetali ricchi di clorofilla e di luteina, una sostanza antiossidante molto efficace per rafforzare la vista in maniera naturale. Contengono anche grandi quantità di magnesio acido folico. Alcuni esempi di alimenti verdi sono: asparagi, basilico, zucchine, prezzemolo, spinaci, cetrioli, lattuga, cavolo cappuccio, carciofi e indivia.