Maltempo Germania: danni, morti e dispersi

Maltempo Germania: danni, morti e dispersi

Angela Merkel ha parlato di «catastrofe» e del fatto che si farà di tutto per ritrovare i dispersi

Dispersi, morti e danni. Prosegue l’aggiornamento di quello che è un vero e proprio bollettino di guerra determinato dal maltempo abbattutosi dalla Germania. Al 16 luglio il bilancio delle vittime è salito a 103, con regioni più colpite la Nord Reno Westfalia (43) e la Renania Palatinato.(50). Difficile, inoltre, quantificare il numero di dispersi, aspetto che acuisce il timore che nel tempo i numeri possano ulteriormente aggravarsi.

Maltempo Germania: difficile quantificare danni a persone e cose

La conta diventa ancora più difficoltosa se si considera che ci sarebbero un migliaio di persone, al momento, isolate dall’impossibilità di comunicare per effetto dei danni alla rete, generati dagli eventi meteorologici che hanno messo in ginocchio una parte del Paese.

Quasi duecentomila cittadini si sono, inoltre, ritrovate senza energia elettrica. Diventa in questo momento marginale stabilire la quantità di danni generati alle cose da quest’ondata di maltempo, tenuto conto che tutti gli sforzi vengono profusi per mettere al riparo tutte quelle persone che ancora non lo fossero.

Da più parti si sta elogiando l’instancabile lavoro dei soccorritori che, senza sosta, stanno provando a portare avanti il loro lavoro nonostante condizioni estreme.

Maltempo Germania: perlustrazioni in elicottero

Giorno dopo giorno cresce il dramma di tutta la Germania Occidentale che sta conoscendo piogge come mai o raramente si erano viste nella storia, a cui stanno seguendo frane e inondazioni in grado di travolgere tutto quello che trovano sulla loro strada.

In qualche caso gli abitanti per rifugiarsi dalla furia del fiume di fango e detriti sono costretti a rifugiarsi sui tetti e a confidare che qualcuno arrivi a salvarli, beneficiando anche della perlustrazione del territorio che sta avvenendo con l’ausilio di elicotteri delle forze dell’ordine.

Anche perché, in molte situazioni , le vie terrestri sono impraticabili a causa delle alluvioni.

L’ultimo evento singolo che ha generato morte è stata una frana nella zona di Colonia. Tra i dati più allarmanti che provengono dalle informazioni che giungono dalla Germania, c’è il fatto che a fronte delle tante richieste d’aiuto a volte risulta difficile provvedere al soccorso.

Angela Merkel parla di catastrofe

Angela Merkel, notoriamente leader molto equilibrata e razionale, non ha avuto difficoltà nel definire quanto sta avvenendo una «catastrofe» e «tragedia». La cancelliera tedesca, in particolare, si è detta «sconvolta» per quello che in questa fase stanno subendo le regioni più colpite del Paese.

La stessa Merkel ha riferito come, al momento, i numeri potrebbero alla fine raccontare di molte vittime. «Si farà - ha assicurato da Washington - tutto il possibile per ritrovare i dispersi»

Le immagini sono impressionanti

Intanto da parte di alcuni scienziati emerge come situazioni metereologiche straordinarie come quella responsabile dei disastri che si stanno vedendo in Germania sarebbero riconducibili all’emergenza clima.

«Nessuno- ha detto il ministro dell’Interno Horst Seehofer - può dubitare che questa catastrofe dipenda dal cambiamento climatico».