M5s, Giuseppe Conte dopo Rosseau: «Casaleggio evocherà sempre storia», poi parla di «nuovo progetto politico»

M5s, Giuseppe Conte dopo Rosseau: «Casaleggio evocherà sempre storia», poi parla di «nuovo progetto politico»

L’ex presidente del Consiglio ha delineato alcuni punti con cui si scriverà una nuova pagina per il Movimento 5 Stelle

È arrivato nella tarda serata di sabato un post Facebook di Giuseppe Conte che racconta come stia nascendo una nuova era per il Movimento 5 Stelle. Un passaggio enfatizzato dalla frase d’esordio dell’ex premier: «Il tempo dell’attesa e dei rinvii è finito, il M5S entra, forte delle sue radici, in una nuova storia». Conte ha parlato di giugno come l’inizio del «secondo tempo», una metafora calcistica per raccontare di essere entrati finalmente «in possesso dei dati degli iscritti» e di un avvenuto «accordo» con l’associazione Rosseau.

M5S dopo Rosseau, Conte parla una nuova piattaforma telamatica

Il predecessore di Mario Draghi a Palazzo Chigi ha rivelato l’avvio di un iter che, a breve, permetterà la prosecuzione del filo diretto tra il M5s e i suoi iscritti su una’altra "piattaforma telematica". Conte ha scritto di un confronto diretto avuto con Davide Casaleggio da cui è scaturita la soluzione che segna un nuovo inizio. «Mettendo fine - ha puntualizzato Conte - alle varie pendenze e onorando i pagamenti». «Le strade - ha aggiunto - si dividono ma con pieno rispetto da parte nostra. Casaleggio è un nome che evocherà sempre la storia del Movimento e chi non rispetta la storia non rispetta sé stesso».

Giuseppe Conte parla di nuovo progetto politico

E da parte di Giuseppe Conte non mancano i passaggi in cui si vuole sottolineare la fase di cambiamento. Come, ad esempio, quando evidenzia come «ogni telefonata avuta in queste settimane è una pietra che poggiamo alla base del nuovo progetto politico». «Nei prossimi giorni - ha annunciato l’ex premier - il progetto politico sarà rivelato e discusso: gli iscritti con il loro entusiasmo e con le loro decisioni saranno il motore principale che ci guiderà in questa avventura».

M5s, Giuseppe Conte annuncia «nuovo Statuto» e la «Carta dei Principi»

Potrebbe, perciò, non essere azzardato parlare di nuova era per il Movimento 5 Stelle. Si attendono, come annunciato da Conte, un «nuovo Statuto» e "la Carta dei Principi". Aspetti su cui è stata messa in risalto di voler ascoltare le eventuali osservazioni degli iscritti. «Entro la fine di questo mese - ha proseguito - ci sarà la pronuncia con un voto on line prima sullo Statuto e poi successivamente sul nuovo leader del M5s».

Le «trincee» che Giuseppe Conte dice il M5S non abbandonerà

Poi spazio a linee guida che indicano le «trincee» (così le ha definite Conte) che il Movimento non intende abbandonare:

  • lotta alle diseguaglianze socio-economiche
  • vicinanza ai bisogni dei giovani, delle famiglie e delle imprese
  • impegno per un futuro eco-sostenibile
  • etica pubblica
  • rafforzare la legalità contro tutte le mafie.