Lutto per Costacurta, la madre muore in un incidente stradale

Il fatto si è verificato nel territorio del comune lombardo di Cavaria con Premezzo

Grave lutto per Alessandro «Billy» Costacurta. L’ex difensore del Milan e della Nazionale perde la madre in un incidente stradale avvenuto nella mattinata di venerdì 23 luglio. La donna, si ipotizza per un malore, avrebbe perso il controllo dell’auto di cui era alla guida e avrebbe finito la propria corsa contro la cancellata di un’azienda a Cavaria con Premezzo, in provincia di Varese. A darne notizia è la Gazzetta dello Sport.

Morte madre Costacurta, impatto fatale nella mattinata del 23 luglio

Il tragico evento si sarebbe verificato in mattinata, tra le 9 e le 10. L’impatto sarebbe stato fatale alla donna che sarebbe morta sul colpo. La donna aveva 87 anni. Nell’incidente non sono state coinvolte altre auto. L’immediato arrivo sul posto dei soccorsi e dei Carabinieri è servito a poco, se non a constatare il decesso della madre dell’ex calciatore. Sul posto sono stati effettuati tutti i rilievi del caso e ulteriori accertamenti aiuteranno a capire a ricostruire in maniera esatta l’accaduto.

Costacurta, un passato da grande calciatore

Il mondo del calcio e non solo è pronto a stringersi al lutto di una figura come quella di Billy Costacurta. Il difensore, classe 1966, ha un passato da calciatore di livello internazionale. Ha fatto parte del Milan dei fenomeni, quello che dominava in Italia e in Europa. È stato colonna di una Nazionale che ha probabilmente ottenuto meno di quanto avrebbe potuto, per la mole di talento che aveva dote nel periodo che è andato tra la fine degli anni ’80 e l’inizio degli anni 2000.

Costacurta, una vita al Milan

Costacurta, con l’eccezione di una carriera giocata al Monza, nella stagione 1986-1987, ha legato tutta la sua carriera alla maglia rossonera a quella azzurra. Nella sua bacheca ha vinto tanto a livello di club, mentre ha sfiorato il titolo mondiale a Usa 94 con la selezione nazionale e quella finale persa ai rigori contro il Brasile.

Il contributo di Costacurta sulla vittoria di Euro 2020

Ritiratosi a quella che, per un calciatore, è la veneranda età di 41 anni, ha intrapreso la carriera di commentatore televisivo. Sugli schermi di Sky è diventato un volto familiare per milioni di italiani, divenendo uno degli opinionisti più apprezzati del panorama nazionale. Da allenatore solo un’esperienza al Mantova (stagione 2008-2009).

Da dirigente calcistico ha, invece, svolto la mansione di vice-commissario straordinario della Federazione Italiana Giuoco Calcio dall’1 febbraio 2018 al 22 ottobre dello stesso anno. È uno degli uomini che ha contribuito alla rinascita della Nazionale Italiana arrivata a rivincere a livello internazionale con Roberto Mancini, tenuto conto che lui stesso ha raccontato come l’investitura del tecnico marchigiano fosse stata decisa dopo un caffè preso con lui a Roma.