Lutto nel mondo del cinema: morto l’attore Libero De Rienzo

Spento a 44 anni da un infarto, per lui due David Di Donatello in carriera

L’attore Libero De Rienzo è morto improvvisamente a causa di un infarto. Il suo corpo senza vita è stato trovato nella sua casa romana. Nel corso della sua carriera cinematografica, oltre che per la recitazione, si era fatto apprezzare come regista e sceneggiatore. Aveva 44 anni.

Libero De Rienzo morto per infarto

Le prime notizie riguardo alla prematura scomparsa di Libero De Rienzo parlano di una morte che sarebbe avvenuta a causa di un infarto. Tuttavia, come da prassi, sono scattate le indagini da parte della Procura di Roma. Sul luogo del ritrovamento si sono subito portati i Carabinieri e i sanitari del 118.

Libero De Rienzo vita privata: era sposato con due figlie

Lascia la moglie e due bambini di sei e due anni. Libero De Rienzo era napoletano, sebbene da piccolissimo avesse iniziato a vivere a Roma. Non aveva mai interrotto il suo legame con la terra natale ed in particolare custodiva un rapporto speciale con Procida.

Una carriera luminosa

Libero De Rienzo aveva saputo farsi strada con apprezzamenti unanimi in un modo che aveva già conosciuto da piccolo. Suo padre, Fiore De Rrienzo, è stato aiuto regista di Citto Maselli. Nel corso della sua carriera si era fregiato di ben due David Di Donatello ottenuti nel 2002 e nel 2006. Tra i ruoli più noti interpretati com attore c’è stato Giancarlo Siani nel film Fortàpasc di Marco Risi. In attesa di conoscere la data dei funerali, si è saputo che la sua salma sarà inumata in Irpinia, accanto a quella della madre.

Morte Libero De Rienzo: il cordoglio di De Magistris

Sulla morte dell’attore si è registrato un un messaggio del Sindaco di Napoli Luigi De Magistris. «Esprimo - si è letto nelle dichiarazioni del primo cittadino riportate da diversi giornali - profondo cordoglio per la prematura fine terrena di Libero De Rienzo, attore e artista napoletano di grandissimo valore. Conoscevo bene Libero, del quale sono un grande estimatore non solo per le sue indiscusse qualità professionali ed artistiche, ma per la sua umanità, radicata cultura e forte impegno sociale e civile. Libero viveva a Roma, ma amava Napoli profondamente

Addio a Libero De Rienzo, memorabili alcune interpretazioni

La morte di Libero De Rienzo è un tragico evento che regala un grande dispiacere a tutti, ma agli appassionati di cinema italiano in particolare. Se ne va un grande attore che si è fatto valere in pellicole che, in qualche modo, hanno lasciato un segno. Sono in tanti a ricordarlo per la parte di Bart in Santa Maradona. Ma anche per la scena del già citato Fortàpasc in cui, nel ruolo di Giancarlo Siani, canta «Ogni volta» di Vasco Rossi prima di essere assassinato. Due esempi tra tanti per una carriera spezzata troppo presto da un destino tragico.