La scuola riparte. Dal Salvemini rimbalza un’idea: «un’app per tracciare i trasporti»

La scuola riparte. Dal Salvemini rimbalza un'idea: «un'app per tracciare i trasporti»

«Qualunque cosa si dica in giro, parole e idee possono cambiare il mondo» diceva John Keating. E, in vista del ritorno a scuola, c’è bisogno proprio di un’idea per cercare di risolvere il problema degli assembramenti sui trasporti in periodo di pandemia.

In un’interessante intervista rilasciata a «Mondoradio Tutti Frutti», la Dirigente Scolastica dell’Istituto Salvemini di Alessano, la professoressa Chiara Vantaggiato, ha parlato del nuovo anno che riparte, ma anche dei problemi che si notano e devono essere risolti, proponendo un progetto molto interessante.

«La scuola non deve essere sola. Abbiamo bisogno di un piano trasporti. Il nostro è un lavoro di squadra. Solo lavorando con questo spirito si può vincere. Sarebbe un’idea quella di creare un’app per i trasporti in cui si possano prenotare le corse e i mezzi. Sarebbe bene che ci fosse un tracciamento. Darebbe tanta serenità a noi e alle famiglie.»

La Dirigente Vantaggiato ha poi parlato di come il Salvemini si prepara ad affrontare il nuovo anno in sicurezza. «Noi siamo molto attenti a dare sicurezza e serenità in un momento così difficile alle famiglie e ai ragazzi. La prudenza in questo momento è d’obbligo: stiamo prendendo tutte le misure idonee per evitare qualsiasi tipo di contagio. Lo scorso anno ci siamo riusciti, non avendo avuto alcun contagio a scuola. La nostra offerta è molto variegata, abbiamo tantissimi laboratori che i ragazzi hanno frequentano già lo scorso anno. La didattica in presenza non ci trova impreparati. Nessun problema sulla certificazione verde. Il personale ha collaborato e sicuramente é molto positivo che anche i nostri ragazzi si sono vaccinati.»

Tanti investimenti al Salvemini di Alessano

Proprio in ottica di sicurezza e serenitá, la Dirigente del Salvemini di Alessano ha aggiunto: «abbiamo investito comprando delle macchine che servono a verificare l’aria ed individuare l’anidride carbonica presente nell’aria. Dunque saremo attenti sull’areazione dei locali. Abbiamo portato avanti anche la formazione grazie al nostro medico competente, al responsabile della sicurezza ed al referente Covid.»

Infine, una bella iniziativa che già segna un inizio di ritorno alla normalità: «lunedì 13 incontrerò i genitori all’insediamento rupestre di Magurano. Abbiamo noi creato e portato avanti un progetto di valorizzazione del territorio e lì avremo l’onore di accogliere i nuovi ragazzi. Ripartiamo sicuramente con lo spirito di essere una comunitá che educa a stare insieme con prudenza e responsabilità.»