La Mercedes lo licenzia, lui prende un escavatore e distrugge 50 auto

La Mercedes lo licenzia, lui prende un escavatore e distrugge 50 auto

In Spagna un dipendente licenziato dalla Mercedes si è vendicato duramente, distruggendo 50 veicoli commerciali parcheggiati nello stabilimento.

Il licenziamento rappresenta quasi sempre una boccone difficile da ingerire. Può causare sconforto e rabbia perché perdere il lavoro significa perdere la base economica su cui si poggia la propria vita.

I fatti

A volte, però, alla rabbia si aggiunge un impeto di follia e si compiono gesti insani, che portano a gravi conseguenze.

Il 31 dicembre un uomo che lavorava presso lo stabilimento Mercedes Benz di Vitoria, città della comunità autonoma dei Paesi Baschi, ha perso il lavoro.

La notizia, purtroppo, era nell’aria, visto che già il 18 dicembre i lavoratori dello stabilimento avevano scioperato per via dell’annunciato taglio del 10% del personale. L’uomo, di cui non è stato reso noto il nome, faceva parte di quella quota.

Il soggetto in questione si è vendicato distruggendo circa 50 veicoli commerciali a marchio Mercedes presenti nel parcheggio dello stabilimento.

Per farlo si è servito di un escavatore che ha preso in affitto presso un’azienda distante più di 20 chilometri dal suo (ex) luogo di lavoro. I daneggiamenti sono stati ingenti: alcuni dei veicoli colpiti con ogni probabilità finiranno in discarica perché ormai irreparibili. Si parla di 2 milioni di euro di danni.

Le conseguenze

La sua reazione, dunque, ha ulteriormente aggravato la sua posizione. Oltre ad aver perso il lavoro dovrà in qualche modo risarcire la sua ex azienda per le conseguenze di quei 15 minuti di follia.

Stando a Periodismo del Motor, i fatti sarebbero accaduti al di fuori dell’orario lavorativo. E non è finita qui: pare che l’uomo abbia provato a mettere fuori gioco le linee produttive della fabbrica, senza però riuscirci.

Soltanto i portoni d’ingresso risultano danneggiati, mentre all’interno è tutto intatto, segno che l’ex dipendente abbia provato ad entrare ma che alla fine abbia fallito o vi abbia rinunciato.

Al momento non si sa altro su questa vicenda oggettivamente clamorosa. Quel che è certo è che per il protagonista stanno per iniziare guai giudiziari ed economici molto seri.

LEGGI ANCHE: Taranto: lanciano frigorifero dal balcone a capodanno, indignazione sui social