Autore: Annarita Faggioni

27
Lug 2020

Kansai Yamamoto: chi è lo stilista giapponese è morto a 76 anni

Kansai Yamamoto ha fatto la storia dell’avanguardia della moda a partire dagli anni Settanta.

Kansai Yamamoto è un nome che dice poco al grande pubblico, ma in realtà è un notissimo stilista giapponese che ha collaborato negli anni anche con grandi Maison internazionali e con grandi artisti.

Alcuni esempi sono:

  • Elton John,
  • Stevie Wonder,
  • Louis Vuitton,
  • Davie Bowie e molti altri.

Ecco alcune curiosità su di lui.

Kansai Yamamoto: biografia e curiosità

Kansai Yamamoto è nato l’8 febbraio 1944 sotto il segno dell’Acquario. Studiò ingegneria civile e si laureò in inglese all’università giapponese, ma lasciò gli studi nel 1965, quando capì che la sua passione era la moda.

Da subito fu molto apprezzato dagli orientali, in particolare dai designer Junko Koshino e Hisashi Hosono. Dopo aver passato un po’ di tempo nella sua formazione con questi importanti stilisti, decise di aprire un proprio atelier. Nel 1967 vince un premio importante alla Bunka Fashion College.

Nel 1971 debutta a Londra e negli Stati Uniti. Da subito diventa molto apprezzato per la sua moda avanguardista. Diventa, quindi, famoso realizzando i costumi futuristici di David Bowie.

Infatti, tutti gli abiti che la star indossa al Ziggy Stardust Tour sono tutti realizzati dall’atelier di Yamamoto. Nel 1975 debutta a Parigi e apre una boutique in Francia. Due anni dopo, riceve quindi un secondo premio dalla Tokyo Fashion Editors. Nel 1992 presenta la sua collezione autunno-inverno. A questo punto, diventa il protagonista di tutti gli abiti delle star di Hollywood.

Nel 1999 inventa una nuova versione del Kimono. Quindi, anche qui dimostra la sua tendenza avanguardista. Nel 2008 avviene una mostra dedicata alle sue opere che viene poi riproposta l’anno dopo a Philadelphia,

A questo punto, progetta anche il design del treno Skyliner che connette l’aeroporto di Narita in Giappone con il centro di Tokyo. Nel 2013 si organizza una mostra su di lui al New Britain European Festival e nel 2018 lavora insieme a Vuitton.

Kansai Yamamoto: il saluto della figlia su Instagram

Il celebre stilista è morto per l’aggravarsi della sua leucemia. Questa gli era stata riscontrata nel marzo di quest’anno. Sua figli Mirai ha dato la notizia dal suo account Instagram.

Anche lei è famosa, ma in un altro ambito. Infatti, è un’importante attrice in Giappone. “Mi ha insegnato a resistere dopo i fallimenti e a non lasciare andare mai via la mentalità positiva e lungimirante. Considerava le sfide come opportunità di auto sviluppo e credeva sempre nei giorni più luminosi a venire”.

Così ha spiegato la figlia ricordando il padre sui social e dando quindi la notizia prima ai canali giapponesi, poi al mondo. L’arte dello stilista di fama internazionale resta nelle sue opere, ma anche in molti abili che sono stati considerati il simbolo degli anni Settanta. Molti di noi ricordano gli abiti «assurdi» di David Bowie, ma non sapevamo chi era la mente geniale che c’era dietro a queste opere.