Incidente sul set e morte Alyna Hutchins, Baldiwin: «Non ho premuto il grilletto»

L’attore ha rilasciato un’intervista all’emittente americana Abc dopo quanto accaduto lo scorso 21 ottobre sul set del film Rust

Alex Baldwin torna a parlare in un’intervista. Lo fa ad un mese e mezzo da quel tragico 21 ottobre sul set del film Rust, quando la direttrice della fotografia Halyna Hutchins finì per essere uccisa con un colpo di pistola. Lo ha fatto in una intervista che è stata trasmessa dalla Abc, emittente statunitense, nella serata di giovedì.

Baldwin dubbioso sul suo futuro professionale

L’attore ha raccontato le sensazioni di chi inizia a dubitare persino sul suo futuro professionale. Un fatto emerso da quel «potrebbe essere» proferito quando gli è stato chiesto se la sua carriera possa essere finita. Troppo forte, evidentemente, lo shock subito e non potrebbe essere altrimenti. Lo si evince anche dai momenti di commozione visibili durante l’intervista.

Incidente sul set di Rust, Baldwin: «Credo che ci siano alcune idee sbagliate»

Baldwin ha manifestato «tristezza» per la morte dell’amica, evidenziando come il vero dramma sia la morte di Halyna. Le indagini aiuteranno a chiarire quella che è stata la dinamica dell’accaduto.

Le ricostruzioni emerse fino ad oggi parlano soprattutto del fatto che l’attore avrebbe premuto il grilletto di una pistola che doveva essere scarica e utilizzata all’interno delle scene. Una ricostruzione che, però, potrebbe subire delle modifiche sulla base di quella che è stata la testimonianza del diretto interessato.

Alec Baldwin ha evidenziato come ci siano "indagini in corso" e che queste potrebbe necessitare di diverso tempo per essere portata a compimento. «Credo - ha rivelato - ci siano alcune idee sbagliate che si sono diffuse e sento di non poter aspettare».

Baldwin: «Lascio il cane della pistola e la pistola spara»

Baldwin ha confermato il fatto che la pistola gli fosse stata consegnata come "cold gun", ossia arma scarica. Questo sarebbe stato il primo passaggio che lo avrebbe portato ad acquisire rilassatezza nel maneggiare l’arma, ma nella narrazione dell’accaduto emergono altri aspetti.

L’attore ha rivelato che il momento fatale sarebbe maturato nel momento in cui stava discutendo con Halyna. Il riferimento riguardava una scena in cui avrebbe dovuto armare la pistola.

Dopo un rapido confronto l’inaspettato. «Lascio il cane della pistola - ha detto Baldwin - e la pistola spara». «Non ho premuto - ha dichiarato l’attore - il grilletto. Non punterei mai una pistola verso qualcuno per poi premere il grilletto».

Dichiarazioni che forniscono una ricostruzione diversa e circostanze per le quali ci saranno delle indagini che proveranno a far luce su una vicenda drammatica che ha scosso il mondo del cinema.

La tristezza di Baldwin per la morte della quarantaduenne è forte. «Era - ha spiegato - una persona amata da tutti coloro che hanno lavorato con lei, apprezzata da tutti coloro che hanno lavorato con lei e ammirata». «Non mi sembra vero» ha chiosato, nelle dichiarazioni riportate anche dalla Cnn.