Autore: Luca Macaluso

Alimentazione

21
Giu

Il pesce va mangiato alla griglia o lessato? Ecco la verità

Il pesce è un alimento sano. Ma il metodo migliore per cucinarlo è alla griglia o tramite la lessatura in acqua bollente?

Il pesce è un alimento prezioso per la salute dell’uomo. Presenta un ricco contenuto di proteine, di vitamine, di importanti sali minerali come il fosforo, di importanti acidi grassi Omega 3 e 6, ha poco colesterolo e aiuta la salute del cuore. Sì perché i grassi buoni del pesce regolano il ritmo cardiaco, migliorano la circolazione, fanno scendere i livelli pressori, aiutano lo sviluppo delle cellule cerebrali e della rete neurale.

Mangiare pesce almeno due volte a settimana può aiutare a ridurre il rischio di ictus e prevenire la comparsa del morbo di Alzheimer. Certamente però, se vogliamo appropriarci di tutti i benefici del pesce, dobbiamo anche fare attenzione a come lo cuciniamo. In proposito il pesce va mangiato alla griglia o lessato? Ecco la verità.

Il pesce alla griglia

La cottura alla griglia è un metodo di preparazione del pesce per la tavola semplice e veloce, che conferisce all’alimento un sapore caratteristico. La cottura alla griglia si verifica per irraggiamento o per contatto. Nella cottura per irraggiamento la trasmissione del calore è di tipo diretto cioè non tocca l’alimento. Nella cottura a contatto per cuocere il pesce si usano invece delle piastre arroventate, che vengono fatte aderire alla fauna ittica. Il poco uso di condimenti può rendere la cottura alla griglia un metodo di cucina molto sano.

TI POTREBBE INTERESSARE: Mangiare pesce fa bene o male? Ecco la verità

Il pesce lessato

Il pesce viene lessato quando cotto in acqua bollente. Per lessare il pesce si deve riempire una pentola di acqua fredda. Si deve quindi mettere questa pentola sul fuoco, accendere il gas e aspettare l’ebollizione dell’acqua. Quando questa si verifica si getta in acqua il pesce da lessare. La lessatura permette un controllo graduale della cottura del cibo, ha il vantaggio di essere salutare perché non prevede l’aggiunta di grassi. L’alta temperatura a cui arriva l’acqua in ebollizione permette inoltre di distruggere i batteri senza danneggiare il pesce.

La lessatura ha però due svantaggi: uno è quello di provocare la perdita delle sostanze nutritive del pesce nell’acqua di cottura, l’altro è che i batteri vengono uccisi dall’ebollizione ma le spore e le tossine, se presenti, restano ancora in vita.

TI POTREBBE INTERESSARE: Quante volte mangiare pesce in una settimana?

Il pesce va mangiato grigliato o lessato?

Abbiamo visto che entrambi i metodi di cottura sono potenzialmente salutari. La scelta del metodo di cottura tra griglia e lessatura, nel caso del pesce deve essere fatta sulla base del contenuto di grassi dell’alimento. I pesci grassi come l’anguilla, le sardine e lo sgombro, dovranno essere cotti alla griglia. Questo per allontanare il grasso dalle carni.

I pesci magri come l’orata, il merluzzo e la sogliola, dovranno invece preferibilmente essere lessati. Questi pesci non necessitano del metodo di cottura alla griglia dato il ridotto contenuto di grassi in essi presenti.