Autore: B.A

Serie A Tim

Il campionato di Serie A va fermato, lo chiede Tommasi, sindacalista dei calciatori!

Spadafora e Tommasi chiedono la sospensione del campionato.

Coronavirus e serie A di calcio, si va avanti,oggi si recuperano le 6 partite rinviate la settimana scorsa, compresa Juventus-Inter. Tutte a porte chiuse le gare, niente pubblico, perché così ha deciso il governo con il divieto assoluto in tutto lo stivale di svolgere manifestazioni sportive con la presenza di spettatori. Tutto risolto quindi? La macchina da soldi che è la nostra Serie A non si ferma davanti a niente, si va avanti a porte chiuse, tra mille difficoltà nel recuperare le partite rinviate anche precedentemente. Ma il caos è ancora tanto, perché Damiano Tommasi, il sindacalista dei calciatori, il presidente dell’Assocalciatori chiede di fermare il campionato.

Aggiornamenti dell’ultina ora

Alle 12:30 era previsto il via di Spal-Parma, ma in questi concitati minuti si sta decidendo di annullare le partite. Così sembra dalle indiscrezioni che fuoriescono, perché evidentemente l’emergenza di fatto impedisce di andare avanti. Lo aveva detto già Damiano Tommasi, l’ex centrocampista della Roma Campione d’Italia che adesso rappresenta calciatori. «Fermiamo il campionato», questo il pensiero che ancora stamattina è stato esposto da Tommasi. Il presidente dell’Assocalciatori chiede lo stop al calcio dopo le disposizioni su nuovi provvedimenti restrittivi del governo che ha allargato la zona rossa e inasprito i divieti. Tommasi ha proposto lo stop con un tweet corredato dalla foto della notizia con cui il governo Conte ha di fatto chiuso la Lombardia.

Situazione grave

«La situazione è molto seria e, se non la si affronta per quello che è, il contagio rischia di non fermarsi», una dichiarazione questa di Tommasi che sa di allarme. Per Tommasi, che ha rilasciato una nota alla nota agenzia di Stampa Ansa, «non si può lasciare ai giocatori il cerino sulle scelte di giocare o meno, non solo per loro, ma per tutte le persone che compongono lo staff e che entrano ed escono in deroga dalle zone rosse». Mti calciatori sembra che non vogliamo giocare o meglio, hanno paura a farlo.

Nuovo caos in arrivo?

Una posizione , quella di Tommasi che sembra essere la stessa del ministro dello Sport Vincenzo Spadafora. «Stop immediato della Serie A», questa la posizione del ministro dello Sport è d’accordo con Tommasi: «Non ha senso in questo momento mettere a rischio la salute di giocatori, arbitri, tecnici e dei tifosi che sicuramente si raduneranno per vedere le partite, solo per non sospendere temporaneamente il calcio e intaccare gli interessi che ruotano attorno ad esso», con queste parole il Ministro apre ad una nuova domenica di caos. Come riporta la Gazzetta dello sport, il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha chiesto alla Figc di sospendere il campionato e al Tardini già hanno rinviato di 45 minuti la sfida delle 12.30 tra Parma e Spal, preludio alla sospensione , l’ennesima.