Autore: Redazione

Halloween 2016: che giorno è? Data, significato e origini

Quando è Halloween 2016? Ecco tutto quello che c’è da sapere su Halloween: giorno, significato, origini e idee per un costume originale.

Halloween 2016: che giorno è?

Ottobre è il mese di Halloween, la festività di origine anglosassone molto famosa negli Stati Uniti ma che negli ultimi anni si sta diffondendo anche in Italia e negli altri Paesi europei.

Sapere quando è Halloween interessa soprattutto a chi ha intenzione di mascherarsi così da scoprire quanto tempo ha ancora a disposizione per la ricerca del costume perfetto. Come molti di voi sapranno la Festa di Halloween cade sempre lo stesso giorno, quindi anche per il 2016 non ci saranno novità a riguardo.

Perché si festeggia Halloween 2016? Perché quando è Halloween si dice scherzetto o dolcetto? Di seguito, oltre a svelarvi la data di Halloween 2016 vi daremo alcune informazioni utili su una delle festività più amate da bambini e ragazzi: curiosità, origini, idee per un costume originale.

Insomma, se aspettate con ansia il giorno di Halloween per mascherarvi o fare degli scherzi ai vostri amici continuate a leggere perché successivamente trovate tutte le informazioni che cercate.

Che giorno è Halloween 2016?

Halloween, la celebre “festa dei mostri”, si celebra nella vigilia della festa degli Ognissanti del 1° novembre. Quindi, quest’anno Holloween è in programma per lunedì 31 ottobre.

Se siete curiosi di sapere se la vostra scuola chiuderà per il Ponte Ognissanti lasciandovi liberi di festeggiare Halloween vi consigliamo di leggere il calendario scolastico 2016/2017. Infine, vi ricordiamo che nel weekend che precede la festa di Halloween dovrete risintonizzare gli orologi, perché ci sarà il ritorno all’ora solare. Le lancette vanno spostate avanti o indietro? Leggete il nostro articolo di approfondimento per scoprirlo!

Perché si festeggia Halloween? Le origini della festa

Le prime testimonianze della festa di Halloween risalgono alla tradizione celtica. I Celti, infatti, erano una popolazione prevalentemente di pastori ed è per questo che il ritmo della loro vita era scandito dai tempi imposti dall’allevamento del bestiame.

Per loro quindi l’anno non cominciava a gennaio, bensì il 1° novembre quando con il termine della stagione calda le temperature scendevano di diversi gradi.

L’arrivo dell’inverno veniva festeggiato con diverse celebrazioni, tra cui lo Samhain. I Celti credevano che alla vigilia del nuovo anno, quindi il 31 ottobre, gli spiriti dei morti venissero richiamati in vita ed è per questo che durante la notte si vestivano con maschere grottesche recandosi nei boschi per effettuare sacrifici animali.

Nei tre giorni successivi, poi, la popolazione si vestiva con le pelli degli animali sacrificati per spaventare gli spiriti. Con l’avvento del Cristianesimo però Halloween venne in qualche modo trasformato, poiché la Chiesa fece di tutto per sradicare i culti pagani. Con Halloween però ci riuscì a metà, poiché non venne cancellata ma “cristianizzata” attraverso l’istituzione della Festa Ognissanti del 1° novembre e della giornata per la commemorazione dei defunti prevista il giorno successivo.

Come ha fatto Halloween ad arrivare negli Stati Uniti? Per scoprirlo dobbiamo tornare indietro fino al settecento, quando molti scozzesi e irlandesi emigrarono negli USA portandosi dietro le loro tradizioni.

Le celebrazioni di Halloween presero subito piede negli Stati Uniti, in forme diverse ma con un elemento comune: l’anarchia e il sovvertimento delle regole. Con il passare del tempo Halloween ha perso il suo significato originale e adesso è solamente un’occasione per divertirsi e festeggiare con i propri amici travestendosi con dei costumi originali, non per forza “mostruosi”.

Perché si chiama Halloween? Il termine Halloween non è altro che la variante scozzese del nome completo All Hallows’Eve, ovvero “Vigilia di Ognissanti”.

Invece, si dice “scherzetto o dolcetto” perché nel giorno di Halloween i bambini mascherati bussano alle porte delle case per chiedere dolciumi e caramelle (“treat”), così da non essere costretti a fare dei “trick”, ovvero gli scherzetti o i danni alle proprietà. In realtà sembra che la formula “trick or treat” abbia origini più remote, riconducibili al significato “sacrificio o maledizione”.

Che giorno è Halloween 2016? Consigli per un costume perfetto

I costumi più gettonati per Halloween 2016 sono quelli che raffigurano mostri o killer, specialmente quelli protagonisti di qualche film dell’orrore. Tuttavia, il vostro vestito non deve essere per forza mostruoso, basta che sia originale.

Date sfogo alla vostra fantasia; potete travestirvi da vampiri, mummie e streghe, ma anche da una semplice ragazza che cavalca uno spettacolare unicorno. Come fare? In vendita su Amazon ne trovate uno economico ed originale che fa al caso vostro. Sul noto sito di e-commerce, inoltre, ci sono maschere e gadget perfetti per Halloween 2016; approfittatene per rendere unico il giorno di Halloween!