Autore: Paola Verga

Donne - Violenza

25
Nov 2019

Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne: gli eventi

Eventi in giro per l’Italia sulla giornata mondiale contro la violenza sulle donne

Oggi 25 novembre 2019, si festeggia la Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne. Istituita dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite, questa giornata aiuta le donne che hanno subito violenza fisica dagli uomini. La prima volta che è stato festeggiato questo evento è stato il 25 novembre 2007. La data è stata scelta per ricordare il triplice omicidio di tre sorelle, le sorelle Mirabal, morte nell’anno 1960, nella Repubblica Dominicana. A raccontare l’evento è stata la quarta sorella Mirabal, sopravvissuta miracolosamente, che decise, in onore delle sorelle di pubblicare un libro con la loro storia. In Italia, in questo anno 2019, si sono verificati 96 casi di donne uccise, durante un aggressione.

I dati in Italia di donne che hanno subito violenza

Nell’anno 2017, si sono rivolte ai centri di accoglienza, più di 43.000 donne. Tra le donne accolte il 63% ha dei figli, di cui il 72% sono minorenni. La maggior parte delle donne che subiscono violenza, viene colpita in casa propria, perché il proprio aggressore ha le chiavi. In Italia, una donna viene colpita da violenza ogni 15 minuti, alcune di esse sono vittime di stalking, violenze sessuali.

Gli aggressori, per la maggior parte dei casi, sono gli ex compagni.
Per quanto riguarda le donne straniere, oltre il 90% di loro, subiscono atti di violenza, tra cui rapimenti, stupri, lavoro forzato e torture. Molte donne straniere, di cui la maggior parte provengono dalla Libia, hanno visto davanti ai loro occhi uccidere altre persone (donne e uomini) o parenti .

Eventi per celebrare questa importante data

In onore della celebrazione, della giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, da oggi 25 novembre fino a martedì 10 dicembre 2019, sarà istituita una speciale campagna, intitolata #RatifyILO190, nata per spingere le donne a denunciare le violenze subite.

In Sicilia, per celebrare questa data, dentro la fontana in piazza Pretoria, verranno posizionate una quindicina di sagome fatte con il cartone, per ricordare le regione maggiormente colpite da violenza.
A Campofelice di Roccella, verrà posizionata una panchina di colore rosso e alle ore 16 all’Istituto comprensivo Eugenio Pertini a Trapani, ci saranno dei laboratori didattici.
A Milano da sabato 23 novembre, ci saranno mostre e conferenze a tema e come ogni anno verrà istallato il Muro delle Bambole, dove ognuno potrà portare la propria bambola. A Roma, invece, oltre a cortei ci saranno mostre e progetti artistici.