Ferragosto: cosa si può fare senza Green Pass?

Per chi non ha il Green Pass qualche limite da conoscere

Sarà passata oltre una settimana a Ferragosto da quando, il 6 agosto, è stato introdotto l’obbligo di Green Pass per svolgere alcune attività o accedere a precisi ambienti. Una prima estensione dell’utilizzo della certificazione già prevista per i matrimoni e che, a partire dall’1 settembre, consocerà un altro allargamento.

Ferragosto senza Green Pass: tanti potrebbero ancora non averlo

La campagna vaccinale prosegue a buon ritmo, ma potrebbero essere tanti gli italiani che non hanno ancora scelto di vaccinarsi o che non abbiano ancora fatto in tempo a farlo. Tuttavia, come è noto, per avere il Green Pass ci sono anche strade alle alternative alla vaccinazione. Una è rappresentata dall’aver avuto il Covid nei sei mesi precedenti, l’altra è sottoporsi ad un tampone che, di fatto, aziona il pass per quarantotto ore dal momento dell’esame.

Cosa si può fare senza Green Pass a Ferragosto ?

Non mancherà chi, però, arriverà a Ferragosto si troverà a non essere in possesso di una certificazione verde. Stando alle regole attuali, però, trovarsi senza Green Pass consente ugualmente di trascorrere una giornata consona agli standard estivi. Per capire cosa si può fare e cosa non si può fare è sufficiente dare uno sguardo alle regole.

Ferragosto senza Green Pass: regole chiare

Potrebbe, ad esempio, non essere un problema l’impossibilità a consumare senza Green Pass in bar o ristoranti che operano al chiuso. Questa è la stagione in cui le strade e gli spazi aperti diventano l’occasione per allestire tavoli e gazebo all’aperto dove resta possibile consumare anche senza certificazione.

Discorso analogo può essere fatto, ad esempio, per piscine e centri fitness. Qualora essi siano al chiuso, in base alle norme in vigore dal 6 agosto, è richiesto il Green Pass. Potrebbe, invece, assumere rilevanza il fatto che non è possibile accedere a centri termali, parchi tematici e di divertimento, fiere, sagre, sale gioco e sale scommesse.

Lo stesso discorso va esteso anche alla possibilità di accedere a spettacoli o a qualche tipo di evento aperto al pubblico. Senza Green Pass non si può accedere. Il Green Pass non è necessario per andare ad alloggiare in un albergo o per consumare al bancone.

Ferragosto senza Green Pass, potrebbe cambiare poco

In linea di massima vivere il Ferragosto senza Green Pass potrebbe non alterare la normalità della giornata, tenuto conto che la tradizione vuole che si vivano soprattutto momenti all’aria aperta in spiaggia, in montagna o in qualsiasi altro ambiente.

Nessun problema sui viaggi sul territorio nazionale, dato che sarà necessario attendere l’1 settembre affinché scatti l’obbligo di Green Pass per i trasporti a lunga percorrenza di aerei, treni e navi.

Le norme sono abbastanza chiare, sebbene può essere opportuno chiedere con anticipo sempre informazioni alla struttura da raggiungere rispetto all’eventuale obbligatorietà del Green Pass. Per tutti, ovviamente, continuano a valere le regole anti-contagio note.