F35, parla Dario Fo: «Quegli aerei sono bidoni, non servono altre inchieste»

L’intervista del Ministro Pinotti da Maria Latella a Skytg 24 ha riaperto il dibattito sui famosi cacciabombardieri F35. Il Ministro Pinotti ha parlato di un possibile ripensamento o riduzione degli acquisti degli F35. Intanto ad intervenire con la solita schiettezza nel dibattito è il premio nobel Dario Fo.

Il Ministro Pinotti alla domanda di Latella sugli F35 ha risposto che prima di prendere una decisione in merito, fosse necessario capire quale tipo di Difesa si voglia per l’Italia. E in base a questo decidere anche quanti aerei di ultima generazione è utile acquistare. Per deciderlo però, dichiara Pintotti, dobbiamo aspettare l’inchiesta avviata dal governo sul tema degli F35.

Partendo dalle dichiarazioni del Ministro Fo chiede: «Da quanto tempo state facendo inchiesta per conoscere l’utilità o meno di quest’arma d’aggressione fondamentale? Il problema se non sbaglio è sul tavolo delle inchieste in atto ormai da più di 15 anni, cioè dal giorno in cui Berlusconi, allora al governo, aveva steso e firmato con la Lockheed Martin un contratto d’acquisto degli aerei d’attacco super, le meglio disponibili sul mercato delle macchine da guerra!»

Il prezzo per ogni aereo F35 è dai 99 ai 106 milioni di euro, il tutto moltiplicato per 90. Numero fissato nell’ultimo incontro, parliamo di 9 miliardi di euro. Una sberla non da poco! (leggi l’approfondimento:Ministro Difesa Pinotti sugli F35: "lecito pensare a riduzione". Ma quanto ci costano?) Ma voi del Governo avete vagliato con attenzione che cosa significhino per la nostra economia quei miliardi che il nostro Governo si è impegnato a versare alla casa costruttrice americana?

Nove miliardi senza contare le spese di manutenzione e i costi di gestione, come dire stipendi per piloti, collaudatori, hangar e servizi annessi. Una cifra che basterebbe a ridare fiato a qualche milione di operai rimasti senza lavoro, ai cassa-integrati e agli esodati!"

E conclude:
Zitta! Parli piano, potrebbero svegliarsi!
Chi?
I cittadini! Sono tanti sa!? E se si svegliano tutti insieme sono disastri!