Autore: Paola Verga

Smartphone

20
Set

Errori da evitare per non rovinare la batteria dello smartphone

Che cosa rovina la batteria dello smartphone? Gli errori più comuni e come evitarli

Prima degli smartphone, si era abituati a caricare il telefono dopo qualche giorno, perché la batteria durava tanto e non faceva mai dei cali improvvisi, soprattutto perché si usava il cellulare per chiamare, mandare sms o per usare uno dei primi giochi. Da quando sono arrivati gli smartphone, con le loro delicatissime batterie al litio, a volte non sostituibili, occorre prestare attenzione al livello di batteria, per evitare che improvvisamente il dispositivo mobile si spegne. Ma come fare ad evitare di rovinare la batteria del proprio smartphone? Occorre seguire qualche semplice consiglio, così da prolungare la durata della batteria.

Non fare caricare il telefono di notte

Durante la notte, molte persone, prima di andare a dormire, mettono il proprio smartphone a caricare, e quando esso raggiunge il 100% di batteria non lo staccano dalla presa di corrente. Questo errore potrebbe rovinare la batteria. Quindi un consiglio, un paio di ore prima di andare a letto, mettere il telefono a caricare e aspettare che esso raggiunga almeno tra il 20% e l’80% di carica, per poi staccarlo dalla corrente e spegnerlo.

Fare scaricare completamente lo smartphone

Un altro errore comune è quello di aspettare che lo smartphone raggiunga livelli di batteria critici, ovvero tra il 3% e lo 0%, per poi metterlo in carica. Sbagliato! Occorre invece mettere in carica lo smartphone, quando raggiunge il 15 - 20% di batteria, facendo così si potranno garantire fino a 2500 cicli di ricarica.

Non lasciare il telefono che non si usa scarico

Avete intenzione di non usare uno smartphone per un po’ di tempo? Allora non lasciatelo scarico, per evitare che al momento del bisogno non si riesca più ad accenderlo. Metterlo in carica, facendolo arrivare al 50%, almeno ogni sei mesi.

Non caricare lo smartphone attraverso il computer

Può capitare a chi lavora al computer, di mettere in carica lo smartphone, attraverso il cavo USB del pc, ma facendo così oltre a rovinare la batteria del dispositivo mobile ed aumentare i suoi tempi di ricarica, si rischia un surriscaldamento del cellulare.

Non caricare lo smartphone con la custodia

La custodia o la cover del telefono, che serve per proteggere lo smartphone da rovinose cadute, durante la carica, andrebbe tolta, perché farebbe scaldare troppo il cellulare. Inoltre sempre per questo motivo evitare di lasciare il cellulare sotto il sole in macchina. Se si nota che la batteria, durante la carica, si sta scaldando troppo, è meglio fare una pausa durante il processo di ricarica.

Prestare attenzione alle temperature

Non caricare lo smartphone a temperature troppo alte ( più di 32-35 gradi) o troppo basse.

Non usare lo smartphone sotto carica

Il processo di carica dello smartphone è molto delicato, quindi sarebbe opportuno, lasciare il telefono a riposo durante la carica.

Non usare un carica batterie non originale

Evitare di usare un carica batterie non originale, perché non avrebbe il giusto amperaggio, adeguato per la batteria montata.

Altri consigli per mantenere al meglio la batteria

Inoltre bisogna ricordarsi che per risparmiare batteria occorre:
- Staccare la rete Wi-Fi, 3G, Bluetooth e NFC.
- Abbassare il volume della suoneria e il livello di luminosità.
- Disabilitare le notifiche non importanti e lo spegnimento automatico del display.