Ecco Monarch Tractor, il trattore elettrico: anche i lavoro nei campi verso la sostenibilità

 Ecco Monarch Tractor, il trattore elettrico: anche i lavoro nei campi verso la sostenibilità

Non solo auto elettriche, adesso anche i trattori agricoli puntano alla sostenibilità ambientale, ecco la novità dalla California

Se ormai la virata delle case costruttrici di autovetture è decisamente verso la sostenibilità ambientale, spinta da incentivi e benefit che anche i governi di molti Paesi hanno introdotto per spingerne le vendite, anche nel settore dei veicoli agricoli la linea potrebbe presto diventare questa. Per esempio, la Monarch, azienda americana (sede in California) ha prodotto un veicolo agricolo per il lavoro nei campi, completamente elettrico. Un veicolo futuristico e naturalmente, a basso impatto ambientale.

Innovazione anche in agricoltura

L’innovazione arriva in campagna e nei campi per via di una novità nel mercato dei trattori agricoli che arriva da oltre Oceano, dalla azienda statunitense Monarch. Si tratta di un prototipo di macchina agricola, il Monarch Tractor, mezzo agricolo che potrebbe segnare il via alla profonda trasformazione del settore, introducendo finalmente veicoli che all’innovazione tecnologica legano anche la sostenibilità ambientale.

L’azienda californiana Monarch, ha presentato il suo trattore completamente elettrico e quindi perfettamente in linea con le ultime politiche di sostenibilità ambientale. Trattore dell’anno 2020 questo è il nuovo Monarch Tractor. Infatti è stato premiato, come riporta la “Gazzetta dello Sport”. Il trattore elettrico ha vinto il premio “AgTech Breakthrough Awards” proprio come miglior trattore del 2020.

Le particolarità tecniche del veicolo

Oltre ad essere alimentato completamente ad energia elettrica, il trattore ha anche una guida da remoto. Si tratta di un veicolo agricolo che è dotato di 10 ore di autonomia a batteria completamente carica. Il suo motore ha una potenza di 70 cavalli, 55 Kw ed un tempo di ricarica tra le 4 e le 5 ore. La ricarica è a 220V.

Sostenibilità e innovazione abbiamo detto, ma anche risparmi di soldi per chi lo acquisterà ed utilizzerà in sostituzione delle vecchie e canoniche macchine agricole. Le stime per l’eventuale utilizzo del trattore infatti sono piuttosto evidenti da questo punto di vista. Solo di combustibile si può arriva ad ottenere un calo dei costi prossimo ai 3.000 dollari all’anno.

In tutto 20.000 dollari di risparmio totale con un uso intensivo della nuova macchina. E se il discorso verte sul risparmio in termini di CO2, si parla di 75 tonnellate di emissioni inquinanti in meno. Il Monarch Tractor si prefigge di diventare pioneristico nel campo tanto è vero che può andare nei campi agricoli pilotato da remoto avendo al guida automatica. Centralina comandabile a distanza tramite una applicazione in grado di mappare e controllare tramite telecamera il terreno, producendo anche lo stato di avanzamento dei lavori agricoli che si effettuano.

Il prezzo di vendita per un veicolo del genere non è nemmeno troppo eccessivo perché sul mercato è da 50.000 dollari. Il veicolo è già possibile prenotarlo sul sito della azienda californiana, e pare dalle indiscrezioni, che siano molte le aziende agricole americane ad aver preordinato il veicolo.