Discoteche aperte in Italia? C’è una possibile data con ipotesi Green Pass

il sottosegretario alla salute del governo Draghi, Andrea Costa, à intervenuto nel corso di Non Stop News, in onda su Rtl 102.5, che presto potrebbero esserci novità.

La riapertura delle discoteche è un tema sul tavolo del governo. La conferma arriva direttamente dal sottosegretario del Ministero della Salute Andrea Costa. L’esponente del governo Draghi, intervenendo ai microfoni di Non Stop News su Rtl 102.5, ha chiarito come la decisione sulla ripartenza del settore dovrebbe arrivare entro fine settimana. Una dichiarazione in cui è anche emersa una data di massima entro cui potrebbe esserci il via.

Riapertura discoteche, questione anche ecomica

Dal 28 giugno si è scelto di revocare l’obbligo di mascherina in zona bianca e all’aperto. A patto di indossarle ovviamente nelle situazioni che lo richiedono, come in eventuali luoghi affollati e al chiuso. Un segnale di normalità che si aggiunge ad altri arrivati negli ultimi mesi, per effetto di una situazione epidemiologica che oggi è sicuramente e di gran lunga migliore di quella dei mesi più difficili.

Quello delle discoteche è rimasto praticamente l’unico settore a non aver avuto una ripartenza. Il tema è chiaro alla politica, a cui presto spetterà una decisione anche per la rilevanza dell’ambito. «Quando parliamo di discoteche - ha spiegato Andrea Costa - non dobbiamo fare l’errore di pensare che stiamo parlando solamente di luoghi dove ci si diverte. Parliamo di attività, di oltre 3000 aziende, di oltre 100.000 occupati».

Discoteche aperte per l’estate 2021: presto la data

L’estate rappresenta un momento dove, se possibile, quello della riapertura delle discoteche diventa un tema ancora più attuale. «Credo - ha spiegato il sottosegretario - che già entro questa settimana indicheremo una data in cui le discoteche potranno tornare a riaprire e a fare le proprie attività».

Il rischio, già noto, è che soprattutto alcuni flussi turistici giovanili possano preferire destinazioni diverse da quelle italiane, notoriamente rinomate per i luoghi del divertimento notturno. In Francia, ad esempio, si ripartirà il 9 luglio. La prospettiva dell’Italia non dovrebbe essere molto diversa. «Credo - ha anticipato - che entro i primi dieci giorni di luglio, le discoteche in Italia potranno ripartire e riaprire».

Discoteche aperte con accesso a chi ha Green Pass

La distanza dalla data di massima indicata assicura un margine idoneo a mettere a punto strategie che possano limitare al massimo il rischio epidemiologico. «Credo - ha spiegato Costa - che il criterio del Green Pass possa essere un criterio applicato anche alle discoteche. Nel momento in cui lo condividiamo anche per partecipare ad altri eventi, per garantire gli spostamenti in sicurezza, non vedo perché non si possa declinare anche alle discoteche».

Si andrebbero così a creare dei sistemi di accesso per i quali all’interno delle discoteche si andrebbero a trovare solo persone che abbiano un tampone recente negativo (meno di 48 ore), siano guarite dal Covid o siano vaccinate.