Da ora legale a ora solare: perchè si potrebbero avvertire dei disagi

Le giornate si accorciano e si avrà un’ora di luce in meno

Domenica 31 ottobre è stata la data del passaggio all’ora solare. Nella notte le lancette sono state portate indietro: alle 3 si è tornati alle due e dunque si è di fatto avuta un’ora in più per dormire o per trascorrere il sabato sera con gli amici.

Da ora legale ad ora solare: per usufruire di un’ora in più di luce

Il passaggio all’ora solare è come è noto frutto di una convenzione finalizzata all’alternanza con l’ora legale in relazione alla possibilità di sfruttare per più tempo la luce naturale durante le belle stagioni. Una soluzione che può essere adottata, per l’appunto, spostando le lancette avanti o indietro. A volte, però, può capitare che non sia abbia lo stesso automatismo nel ritrovare il giusto ritmo biologico, anche se si tratta solo di un’ora di differenza.

Si tratta di un tema, tra l’altro, ben noto a studiosi e scienziati che spesso sono chiamati a rispondere dei disagi di chi avverte cambiamenti poco gradevoli in relazione alla necessità di tarare nuovamente il proprio bioritmo.

In linea di massima, senza scendere in particolari scientifici, i disturbi più comuni di cui sente più parlare sono per lo più legati alla sfera del ritmo del sonno o a qualche effetto negativo sull’umore.

Passaggio ad ora solare: perché si avvertono dei disagi

Quello che, all’apparenza, è un cambio d’orario di difficile percezione viene spesso avvertito dal corpo umano che, essendo una macchina perfetta, è in grado di individuare cambiamenti che sono il frutto di un’azione biochimica precisa.

Solo avere un’ora di luce solare in meno equivale a una minore quantità di serotonina e di vitamina D di cui poter disporre. Ciò finisce per incidere su fattori come serenità, tono dell’umore e difficoltà nel produrre la melatonina, l’ormone che regola la qualità del sonno.

Si stima che per adattarsi totalmente al nuovo assetto della giornata possano volerci fino a tre settimane e condurre uno stile di sano aiuta il processo di riassestamento.

Si tratta di un’evoluzione naturale a cui si arriva senza problemi, sebbene qualora si ritenesse di avere disturbi significativi o magari necessità di chiarimento o supporto può essere sempre utile consultare il proprio medico di famiglia,. L’ausilio di un professionista è una scelta molto più affidabile di qualsiasi altra valutazione della situazione fatta senza avere competenze adeguate.

Alternanza ora legale - ora solare: in Europa c’è chi vorrebbe cancellarla

Il destino del passaggio traora solare e ora legaleè da tempo al centro di un dibattito internazionale. A livello europeo c’è chi la vorrebbe abolire, ma i paesi mediterranei ne traggono vantaggio in termini di consumo energtico.

In Italia l’ora legale è destinata a tornare nella notte tra il 26 ed il 27 marzo quando si dovranno portare le lancette indietro.