Crolla palazzina a Torino: muore bimbo di 4 anni

Crolla palazzina a Torino: muore bimbo di 4 anni

Recuperati altri quattro dispersi

Una palazzina di due piani è crollata, nella mattinata di martedì 24 agosto, alla periferia di Torino. Il crollo si è verificato in una zona poco distante dalla tangenziale per Caselle e, dunque, per l’aeroporto del capoluogo piemontese. Subito è scattato l’intervento dei Vigili del Fuoco che ha permesso di estrarre dalle macerie quattro delle cinque persone che sarebbero state coinvolte nell’evento. Un bambino di quattro anni è, invece, morto.

Palazzina crollata a Torino: sentita un’esplosione

A squarciare la quiete di un mattinata della periferia torinese è stato il boato che ha accompagnato il crollo dell’edificio. Qualcuno ha pensato potesse trattarsi addirittura del terremoto, ma dalle prime ricostruzioni emerse potrebbe essersi trattato di una fuga di gas che ha generato il fatto. Si attendono, ovviamente, conferme ufficiali su questo aspetto.

Crollo Torino, il video diffuso dai Vigili del Fuoco

Il profilo Twitter ufficiale dei Vigili del Fuoco, poco prima delle 10, ha pubblicato un post in cui ha riassunto alcuni punti dell’intervento in atto a Torino. Nel tweet si legge dell’avvenuto «crollo parziale di una palazzina di due piani in strada del Bramafame».Il primo aggiornamento parlava di una persona estratta dai Vigili del Fuoco e di «squadre al lavoro» per la ricerca di altri possibili dispersi.

A corredo anche un video che mostra lo scenario davanti a cui si è trovato chi è arrivato sul luogo dopo il crollo.

Crollo Torino: prima salvata una donna, poi altre due persone

Alle ore 10.15 è arrivata un’ulteriore segnalazione sul profilo Twitter dei Vigili del Fuoco attraverso cui si annunciava l’estrazione dalla macerie di una donna, per fortuna ancora in vita.

Le operazioni hanno portato, nel complesso, a estrarre quattro persone. Due, in particolare, sono state trasportate con codice rosso iin ospedale. L’ultimo ad essere ritrovato è stato il bambino, ma per lui nonostante i tentativi di soccorso non c’è stato nulla da fare.

Alle 11.45 è arrivata la conferma dei Vigili del Fuoco che, sempre tramite il loro profilo Twitter, hanno confermato: «Individuato il corpo purtroppo privo di vita del bambino schiacciato dal dalle macerie. Prosegue con dolore l’intervento dei #vigilidelfuoco, anche per escludere l’eventuale presenza di altre persone coinvolte».

Ai fini del recupero delle persone sotto le macerie sono state attivate diverse squadre Usar (Urban Search and Rescue). Sul posto, oltre ai Vigili del Fuoco, ci sono anche Polizia, Carabinieri e 118.