Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Coronavirus

Covid: test respiratorio da 3 minuti sviluppato in Australia

In Australia è stato sviluppato un test respiratorio che in soli 3 minuti è in grado di segnalare se un soggetto è positivo e quanto è contagioso.

In Australia, una società biomedica ha sviluppato un test respiratorio capace di rilevare il contagio da Coronavirus in soltanto 3 minuti. Questo test del respiro è stato ideato dalla GreyScan e tra i vantaggi, oltre a essere particolarmente rapido, ha quello di indicare anche quanto un soggetto è contagioso in aggiunta all’informazione relativa alla positività dell’individuo.

Il test non è ancora stato approvato in maniera definitiva per cui per il suo utilizzo si sta attendendo che gli enti regolatori diano il loro benestare. La speranza è quella di iniziare una produzione su larga scala entro fine anno grazie ai finanziamenti governativi.

Australia: test respiratorio da 3 minuti per scovare il Covid

GreyScan, una società biomedica di Melbourne, ha formulato un test che in soli 3 minuti riesce non solo a informare sulla positività o meno di un soggetto, ma ne indica anche il grado di positività. In attesa dell’approvazione da parte degli enti regolatori, la speranza della società è quella di avviare una produzione di massa entro la fine del 2021 grazie ai finanziamenti governativi.

Sam Ollerton, Amministratore Delegato della società, ha fatto sapere che questo test rapido sarà molto utile negli aeroporti, nelle strutture per gli anziani e in qualunque altro luogo a rischio perchè garantirà di avere rapidamente delle informazioni essenziali per la lotta contro il Covid-19. «Siamo ancora ai test di laboratorio, ma i risultati sono veramente promettenti», ha affermato Ollerton al quotidiano The Australian.

«Vi sono diverse altre compagnie che lavorano a test respiratori, ma puntano sui marcatori della malattia come identificatori, mentre noi siamo i soli che puntano al livello di contagiosità, a capire quanto sia contagiosa una persona», ha aggiunto anche l’AD di GreyScan.

Secondo l’uomo infatti il test ideato dalla società biomedica australiana è molto differente da quelli che vengono utilizzati fino a questo momento in quanto risulta in grado di dare un’informazione molto importante legata al grado di contagiosità dei soggetti positivi al Coronavirus.

Un’altra caratteristica unica e molto importante di questo test rapido sta nel fatto che «I test respiratori hanno inoltre un’ampia gamma di applicazioni, offrendo non solo accuratezza e rapidità, ma anche l’assenza di fastidio». Il fatto che non provochino fastidio e che siano molto rapidi rende infatti questi test utili in un numero davvero elevato di circostanze.

I test del respito potranno essere impiegati ovunque sia necessario scoprire in maniera veloce se ci sono dei contagi. Un esempio di applicazione è negli areoporti per monitorari gli arrivi in maniera rapida e sicura.

Anche nelle strutture per anziani e nelle scuole si potrà quindi scoprire in poco tempo quali sono i soggetti che sono entrati a contatto con il Covid-19 e anche quanto questi sono contagiosi in maniera da contenere il virus in modo corretto.