Autore: Liliana Terlizzi

Coronavirus

Covid, riaperture di Natale: per i negozi orari prolungati. Bar e ristoranti aperti anche di sera

Riaperture di Natale, orari prolungati per i negozi. Bar e ristoranti anche di sera. Ecco tutte le novità

Sicuramente quello che vivremo sarà un Natale diverso dai precedenti, vista l’emergenza Covid ancora in atto. Molte famiglie, imprese e commercianti italiani porranno ricevere una risposta entro il 3 dicembre, quando scade l’ultimo Dpcm del Presidente del Consiglio.

Il Governo sta già iniziando a valutare nuove disposizioni per fronteggiare la pandemia ma tutto dipenderà dall’andamento dei contagi. Da qualche giorno si stanno già mostrando i primi segni di rallentamento dei contagi. Per usare le parole del premier Conte, certamente questo Natale sarà «più sobrio». Infatti sono escluse le feste e i veglioni di capodanno, non ci saranno neppure festeggiamenti in piazza.

Resta ancora in dubbio lo spostamento tra Regioni. Su questo punto il Governo deciderà solo i primi giorni di dicembre. Quello che gli esperti sperano è che la maggior parte delle Regioni in zona rossa o arancione, possano classificarsi in zona gialla.

Riaperture di Natale, cosa cambia per le attività commerciali

Per favorire lo shopping natalizio, ai negozi sarà concesso di restare aperti fino alle 22. I centri commerciali invece potranno restare aperti anche nel weekend, rispettando sempre le misure già in atto. Potranno essere introdotte delle restrizioni e nelle piazze più affollate delle grandi città.

Ristoranti e pub

Per ristoranti e bar sarà disposta l’apertura serale ma con massimo 4 persone al tavolo. Il coprifuoco dovrà rimanere fissato alle 22 o al massimo alle 23. La notte del 24 e quella del 31 dicembre invece, si potrebbe arrivare fino all’una di notte.

Cenoni in famiglia

Il Governo non potrà imporre divieti per i festeggiamenti in famiglia ma darà una forte raccomandazione di festeggiare in gruppi ristretti.

Quando riapriranno le scuole?

Ieri il premier Conte è stato ospite nello studio di «Otto e mezzo», condotto da Lilli Gruber su La 7. Il presidente del Consiglio ha annunciato che la scuola potrebbe riaprire anche prima di gennaio, l’orientamento del Governo è quello di andare incontro ai docenti e agli studenti delle scuole superiori ma anche a quelli di seconda e terza media nelle zone rosse. Questi studenti sono costretti alla Dad, ma il premier ha promesso: «Cercheremo di aprire le scuole prima di Natale. stiamo lavorando per questo».