Covid: in Germania lockdown esteso fino al 7 marzo

Covid: in Germania lockdown esteso fino al 7 marzo

In Germania è stato deciso di prolungare il lockdown fino al 7 marzo. La decisione è stata presa durante il vertice tra Stato e Regioni.

Durante il vertice tra Stato e i 16 Länder federali avvenuto in Germania allo scopo di decidere le nuove misuere anti-Coronavirus, in Germania è stato deciso di di prolungare il lockdown fino al 7 marzo.

Ad oggi il numero di nuovi casi è calato in maniera notevole (l’incidenza settimanale è ora di 68 nuovi casi ogni 100.000 abitanti), ma commercio al dettaglio potrà riaprire nel mese di marzo, ma questo solo nelle Regioni dove l’incidenza settimanale calerà fino al livello 35 nuovi contagi ogni 100.000 abitanti.

Germania: lockdown esteso fino al 7 marzo

Al termine del vertice tra Stato e Regioni, la cancelliera Merkel ha riferito che i ristoranti, i bar, i cinema, i centri estetici, i negozi e i bordelli resteranno chiusi fino al 7 marzo. La decisione è stata presa allo scopo di tenere sotto controllo il Coronavirus che, purtroppo, sta continuando a fare numerose vittime nonostante siano calati i contagi. A preoccupare, come d’altronde nel resto del mondo, sono le varianti del Covid.

Angela Merkel in realtà avrebbe voluto prolungare il lockdown fino al 14 marzo, ma alcuni leader regionali tedeschi erano contrari visto il calo di contagi che si sta vivendo negli ultimi giorni. In particolare il dissenso si è dimostrato molto aspro riguardo alla riapertura delle scuole elementari e degli asili nido.

Molti Länder pensano che aprirli sarebbe la scelta giusta, ma i vertici sanitari della Germania si sono dimostrati contrari a questa decisione in quanto temono che la riapertura degli istituti scolastici possa provocare la comparsa di nuovi focolai di Covid-19. Durante il vertice non è stata quindi presa una decisione a riguardo: ogni musura relativa alle scuole verrà quindi presa dai singoli governi regionali tedeschi.

Il grande dubbio che resta senza risposta in Germania riguarda il fatto che Paese la prima ondata di contagi è stata superata senza grandi problemi, ma al contrario la seconda ondata di Coronavirus sta facendo molte vittime e contagiando ogni giorno un numero molto elevato di persone. In Germania non sono state prese misure tempestive, infatti fino a dicembre si è proseguiti con un lockdown in forma ridotta e questo viene considerato da molti un grave errore politico.

La cancelliera Merkel in realtà aveva già intenzione di procedere con delle chiusure nel mese di ottobre, ma i suoi ammonimenti non erano stati presi sul serio e di conseguenza si era deciso di non prendere decisioni drastiche.

La situazione vaccini in Germania

In Germania la campagna di vaccinazione sta proseguendo a ritmi molto lenti. Fino a questo momento infatti sono stati vaccinati solamente 2,4 milioni di cittadini, ovvero il 3% della popolazione. Solo 1 milione di questi hanno ricevuto però la seconda dose di immonizzazione. L’obiettivo del governo tedesco è quello di terminare la vaccinazione entro il 21 settembre.