Covid: da lunedì gialle solo 6 Regioni, il resto arancione tranne Lombardia e Sicilia rosse

Covid: da lunedì gialle solo 6 Regioni, il resto arancione tranne Lombardia e Sicilia rosse

Cambiano i colori di molte Regioni italiane che fino ad oggi sono state gialle, ecco cosa succede stasera con la nuova ordinanza di Speranza

Il Ministro Speranza come prassi oggi, venerdì 15 gennaio dopo aver preso atto del report settimanale del Cts sui contagi da Covid Regione per Regione, emetterà le nuove ordinanza sulle restrizioni da adottare in tutto il territorio nazionale.

Cambieranno ancora le misure un po’ ovunque, come è naturale che sia visto il variare del numero dei contagi da una settimana all’altra e visto il cambiamento delle soglie e dei parametri che possono determinare l’ingresso in una zona piuttosto che in un’altra di ogni singola Regione o Provincia autonoma.

E così, salvo sorprese dell’ultimo minuto, come riporta il Sole 24 Ore, la situazione delle limitazioni peggiorerà in tutto lo Stivale, anche nelle Regioni gialle che a dire il vero saranno pochissime, perché dovrebbero essere solo 6.

Il Premier Conte ha firmato il nuovo Dpcm

Come dicevamo, in giallo da lunedì resteranno solo 6 regioni, mentre oltre alla Provincia autonoma di Bolzano, anche Lombardia e Sicilia diventeranno rosse. Nel frattempo il Premier Conte ha già prodotto il nuovo Dpcm che sarà attivo dal 16 gennaio, visto che il precedente scade oggi.

Con il nuovo Dpcm che sarà in vigore dal 16 gennaio e fino al 5 marzo stop ancora una volta alle piste da sci. Per le riaperture se ne riparlerà al massimo il 15 febbraio perché è stata sancita la chiusura proprio fino a quella data. Riaprono i musei, ma solo nelle zone gialle. Niente da fare per palestre e piscine e per i bar a prescindere dal colore della zona, divieto di asporto dopo le 18.

Le Regioni ed il cambio di colore, ecco cosa accadrà da lunedì

C’è da dire che è passata la linea della cautela, quella su cui il Ministro Speranza punta da tempo, evidentemente perché la situazione Covid in Italia resta preoccupante. E proprio Speranza adesso è chiamato alla nuova ordinanza che le Regioni devono recepire e che saranno attive a partire da lunedì.

In zona rossa diventeranno la Provincia autonoma di Bolzano e la Sicilia, oltre naturalmente alla Lombardia. Per la Sicilia il passaggio a zona rossa è stato espressamente richiesto dal governatore della Regione, Nello Musumeci. Da gialle ad arancione invece passeranno Abruzzo, Friuli Venezia Giulia, Lazio, Liguria, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria e Valle D’Aosta. E resteranno arancioni le Regioni che già lo erano cioè Calabria, Emilia-Romagna e Veneto.

Per questo, da lunedì in zona gialla resteranno Sardegna, Basilicata, Toscana, provincia autonoma di Trento, Molise e Campania. Una zona gialla comunque rafforzata, con la limitazione all’asporto per bar e attività simili come detto in precedenza, con il divieto di consumare cibi e bevande in luoghi pubblici e con il limite alle visite agli amici e parenti come ormai è diventata abitudine, cioè una volta al giorno, massimo in due oltre i 14 anni di età. Leggi anche: Vaccino Covid: patentino vaccinale per rilanciare il turismo