Covid, Ministro Speranza: «Lecito aspettarsi delle riaperture per maggio»

Covid, Ministro Speranza: «Lecito aspettarsi delle riaperture per maggio»

Ospite a Porta a Porta, il Ministro della Salute ha spiegato che aspettarsi riaperture a maggio se i dati saranno positivi.

Roberto Speranza, Ministro della Salute, ha parlato della situazione Covid in Italia ai microfoni di Bruno Vespa. Ospite a Porta a Porta su Rai Uno, il Ministro ha spiegato che parlare di riaperture a maggio non è scorretto, ma che chiramente dovranno essere valutati i dati giorno per giorno. Speranza ha parlato anche dei vaccini e della green card attesa per giugno.

Speranza: possibili riaperture a maggio

Ospite a Porta a Porta, Roberto Speranza ha parlato delle possibili riaperture delle attività economiche. «Io credo che sia sicuramente lecito aspettarsi delle riaperture per maggio ma verificheremo i dati giorno per giorno come è giusto», ha detto il Ministro aprendo quindi a questa possibilità.

L’avvicinarsi della stagione estiva permetterà di sfruttare anche gli spazi all’aperto e questo secondo il Ministro è molto importante. «L’ipotesi di lavorare in modo particolare su spazi all’aperto personalmente mi convince molto, poi dovremo naturalmente confrontarci, ma tutti i dati indicano che all’aperto c’è una minore possibilità di contagio e quindi credo che la stagione che sta arrivando potrà aiutarci a recuperare alcune attività all’aperto», ha spiegato Speranza.

Chiaramente queste riaperture dovranno avvenire con gradualità ed estrema prudenza. «Abbiamo bisogno di essere prudenti, ma la volontà di tutto il governo è di verificare settimana per settimana i dati del contagio e di costruire una modalità che ci consenta di far ripartire una serie di attività ma senza correre rischi», ha ribadito il Ministro.

Speranza: «Johnson&Johnson è un farmaco importante»

Ai microfoni di Bruno Vespa, Speranza ha anche parlato del vaccino Johnson & Johnson su cui molto si sta parlando nelle ultime ore. Questo siero infatti è stato sospeso in USA a seguito di alcuni casi di eventi trombotici.

«Johnson&Johnson ha scelto di rinviare l’immissione in commercio in tutti i paesi europei di questo vaccino. Un farmaco importante che ha una caratteristica importante: quella di immunizzare con una sola dose», ha detto il Ministro della Salute a Porta a Porta.

«Abbiamo fatto una riunione coi nostri scienziati e valuteremo nei prossimi giorni appena l’Ema e gli americani ci daranno indicazioni definitive. Penso che anche questo vaccino dovrà essere utilizzato. La scelta di Johnson&Johnson e degli Usa è una scelta precauzionale, ma il nostro auspicio è quello di poter utilizzare il vaccino al più presto», ha detto Speranza.

La questione green card

In merito alla questione green card, Speranza ha spiegato che «Auspico che avremo la green card a giugno, penso che sia importante perchè consente di guardare con maggiore fiducia a spostamenti e mobilità».

«L’Italia è impegnata a spingere l’Ue a correre su questo terreno. lo ho proposto che al livello dei paesi del G7 si possa adottare lo spesso modello quindi non solo all’interno dell’Unione ma anche all’interno dei pasi più importanti del mondo», ha concluso il Ministro della Salute italiano.