Covid, Sileri: «Se i numeri continuano a migliorare via le mascherine»

Covid, Sileri: «Se i numeri continuano a migliorare via le mascherine»

Il sottosegretario alla Salute fiducioso sul futuro e soddisfatto di come sta andando la campagna vaccinale

La situazione Covid in Italia sta lentamente migliorando. Da 4 settimane la curva è in discesa, segno che la campagna vaccinale sta funzionando. Campagna vaccinale che si appresta presto a superare quota 80% di popolazione adulta immunizzata con doppia dose. Numeri importanti che stanno dando una netta sterzata alla curva del contagio.

E così se tutto proseguirà in questo modo, si può iniziare a pensare di eliminare, si spera per sempre, alcune misure di contrasto al covid-19, come ad esempio l’uso delle mascherine.

Per Sileri se tutto proseguirà in questo modo via alle mascherine

Ne è convinto il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri: "I numeri di queste settimane, dopo le riaperture non solo delle scuole ma di tutte le attività, stanno andando molto bene" - ha detto.

Poi annuncia: "E’ chiaro che andando avanti con la vaccinazione, se i numeri dovessero mantenersi così o addirittura abbassarsi, anche le quarantene dovranno essere ridotte per i vaccinati, così come nel tempo abbandoneremo distanza e mascherina".

Quando avverrà tutto questo? Per Sileri è presto per dirlo ma sicuramente appena la campagna vaccinale sarà andata avanti andando ad intercettare quelle persone che ancora oggi non si sono sottoposte nemmeno ad una dose.

Anche il green pass destinato a scomparire

Tra 1 o 2 mesi quando inizierà anche l’inverno e le persone inizieranno a restare in casa bisognerà vedere il livello dell’epidemia come starà. Sicuramente anche uso di green pass e emergenza saranno destinati a scomparire.

Il tutto al netto delle possibili varianti del virus, che come quella inglese, possono propagarsi e andare ad intaccare in negativo la campagna vaccinale che, al momento, sembra funzionare molto bene.

Ma con l’entrata in vigore di obbligo di green pass sui luoghi di lavoro e l’aumento della capienza negli stadi, cinema e teatri, c’è un settore, quello delle discoteche, ormai da mesi dimenticato.

Le discoteche chiedono la riapertura in sicurezza

I gestori non ne possono più e chiedono a gran voce la riapertura in sicurezza. Su questo ne è d’accordo anche Sileri. "Con l’introduzione del Green pass il freno a mano sulle discoteche può essere tolto. Ma deve essere fatto in sicurezza e aspetterei il controllo dei dati dei primi di ottobre, a seguito delle aperture. Se sono buoni con il green pass la discoteca è un luogo sicuro".

Quindi tutto lascia presagire che per le discoteche ben presto si possa tornare ad una riapertura.