Autore: Liliana Terlizzi

Coronavirus

Covid, Ricciardi: «Zona rossa per un mese, varianti pericolose»

Ricciardi lancia l’allarme: «Varianti Covid pericolose, serve zona rossa per un mese»

Walter Ricciardi a Il Messaggero ha annunciato che l’azienda Pfizer tornerà alla normalità con le forniture dei vaccini. Ma il docente di Igiene all’università Cattolica di Roma e consulente del ministro della Salute, si dice preoccupato perché l’organizzazione di una vaccinazione di massa non è stata ancora perfezionata e quindi bisogna farsi trovare pronti quando nel nostro Paese arriveranno un numero sufficiente di dosi.

Purtroppo in italia si registrano ancora troppi casi positivi e per questo motivo l’esperto ha annunciato che la soluzione migliore sarebbe quella di spostare tutte le regioni italiane in fascia rossa per almeno un mese, altrimenti ci troveremo nella situazione drammatica che la Spagna e il Portogallo stanno vivendo ora.

Ricciardi sul ritardo dei vaccini anti-Covid: «Zona rossa per un mese e scuole chiuse»

Secondo Walter Ricciardi per evitare la stessa esplosione del contagio bisognerebbe che tutta l’italia sia in zona rossa per almeno un mese ed ha lanciato l’allarme sulle varianti covid. Ad esempio in molti paesi, proprio per evitare la diffusione della variante inglese, stanno chiudendo le scuole. L’esperto consiglia di farlo anche nel nostro territorio come sta accadendo nel nord Europa dove sono state sospese le lezioni anche nelle elementari proprio a causa della variante inglese.

Galli: «Con ritardi vaccini covid rischio arrivino varianti, le restrizioni devono durare più a lungo»

Anche il professor Massimo Galli lancia l’allarme sulle varianti covid e sui ritardi dei vaccini. L’esperto infatti ha ribadito che senza vaccini siamo esposti a un contagio che galoppa e varia in tutt’Europa. Per evitare questo, si devono mantenere le restrizioni fino a quando la situazione migliora. Il professore ordinario di Malattie Infettive dell’università statale di Milano e primario dell’ospedale Sacco ha inoltre aggiunto che le misure natalizie hanno avuto un discreto effetto ma non sono bastate per far calare i contagi e che in qualsiasi momento potrebbero impennarsi, come è accaduto in altri paesi europei. Il rischio di importazione del virus è forte e, aggiungendo il fatto che i tempi della vaccinazione si stanno allungando, aumenta la possibilità di avere nuove varianti covid.

Poi ha voluto tranquillizzare i cittadini italiani spiegando che la situazione non è tragica ma, in attesa dei vaccini, bisogna difendersi dal virus mantenendo massima attenzione e rispettando tutte le misure restrittive. A La stampa, Galli Si è detto d’accordo con Walter Ricciardi sulla chiusura delle scuole per almeno un mese perché ogni tipo di assembramento in qualsiasi luogo andrebbe rimandato.

Leggi anche: Coronavirus, Zangrillo pubblica la sua formula: «I colori hanno fallito»

Modificato il piano vaccini in Italia

Dopo il ritardo delle dose Pfizer e Astrazeneca nella distribuzione delle dose di vaccino anti covid, il Governo ha modificato la tabella di marcia del piano vaccinale nel nostro Paese. Secondo Sileri questi tagli faranno slittare di circa 4 settimane i tempi previsti per la vaccinazione degli over 80.