Autore: Elisa Cardelli Ceroni

Coronavirus

Covid-19: nel mondo oltre 85 milioni di casi

Nel mondo si sono superati gli 85 milioni di casi di persone affette da Covid-19 e anche il bilancio dei morti non si arresta arrivando a 1.843.135.

I casi di Covid-19 continuano ad aumentare in tutto il mondo arrivando a superare la quota degli 85 milioni: è questo ciò che emerge dai dati forniti dalla Johns Hopkins University. Stando ai numeri dei conteggi dell’Università americana, i contagi erano questa mattina 85.122.080 e il bilancio dei decessi ha raggiunto quota 1.843.135. Ricordiamo che i guariti nel mondo sono 47.860.306. Scopriamo nei dettagli qual è la situazione della pandemia di Coronavirus a livello globale.

Stati Uniti: record di casi a Los Angeles

Gli Stati Uniti sono la zona del mondo più colpita dal Covid-19. Nell’area di Los Angeles la pandemia sta dilagando: gli ospedali sono al collasso e le vittime stanno aumentando a ritmo allarmante. Le pompe funebri sono a corto di bare e per questo un’impresa di pompe funebri della città è stata costretta ad affittare un camion-frigo di 15 metri in cui ospitare le salme in attesa di poterle seppellire. In questa zona degli USA si è scatenata un’ondata post natalizia davvero tremenda: sono infatti in media oltre 16 mila i nuovi casi ogni giorno.

Regno Unito: al via la campagna vaccinale con Oxford-AstraZeneca

Oggi, lunedì 4 gennaio 2021, nel Regno Unito è partita ufficialmente la campagna vaccinale con il vaccino Oxford-AstraZeneca. Il primo ad essere stato immunizato con questo vaccino è stato Brian Pinker, un paziente in dialisi di 82 anni. Nel frattempo, il premier Boris Johnson valuta se inasprire le misure di lockdown e farle valere a livello nazionale dal momento che i casi aumentano superando la quota di 50 mila per sei giorni consecutivi a causa della variante inglese che risulta molto contagiosa.

Cina: campagna vaccinale in vista del Capodanno cinese

In Cina si sta cercando di accellerare le vaccinazioni in vista del Capodanno cinese, la festa nazionale più importante che vede tradizionalmente milioni di persone che si mettono in viaggio per fare ritorno ai loro paesi d’origine per festeggiare insieme alle famiglie. Secondo le autorità locali sono oltre 73 mila le persone ad aver ricevuto la prima dose di vaccino negli ultimi due giorni, inoltre le autorità sanitarie hanno approvato in modo condizionale un vaccino prodotto dal gigante farmaceutico Sinopharm, che - secondo la società - ha una percentuale di efficacia del 79%. Ricordiamo che in Cina, nei mesi scorsi sono stati vaccinati 4,5 milioni di soggetti, per la maggior parte con vaccini ancora in fase di sperimentazione.

Thailandia: il premier invita a stare a casa

Il premier della Thailandia ha chiesto alla popolazione di restare a casa per cercare di contenere i contagi di Covid-19. Nel Paese si sta vivendo un nuovo picco che vede un recordi di contagi giornalieri arrivati a quota 745. Il Governo ha dichiarato 28 province (tra cui anche quella di Bangkok) ad alto rischio, per questo motivo il premier Prayuth Chan-ocha ha esortato i cittadini a uscire il meno possibile in modo da evitare un nuovo lockdown generalizzato.