Coronavirus: tutti i vaccinati all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù hanno sviluppato anticorpi

Coronavirus: tutti i vaccinati all'Ospedale Pediatrico Bambino Gesù hanno sviluppato anticorpi

Dopo 21 giorni dalla pirma dose di vaccino anti-Covid, il 99% dei sanitari vaccinati hanno sviluppato anticorpi contro il virus. Dopo 7 giorni dalla seconda dose gli anticorpi sono stati sviluppati nel 100% dei casi.

Trascorsi 21 giorni dalla prima dose di vaccino contro il Coronavirus, il 99% del personale sanitario vaccinato all’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù ha sviluppato gli anticorpi contro il virus. Trascorsi invece 7 giorni dal richiamo del vaccino, il 100% degli immunizzati ha sviluppato gli anticorpi. I dati emersi dal monitoraggio effettuato presso la struttura sanitaria Romana sono davvero positivi e incoraggianti.

I dati emersi dal monitoraggio sulle vaccinazioni al Bambino Gesù

I dati sono stati raccolti dall’équipe della Medicina del lavoro e della struttura complessa di Microbiologia, con l’aiuto dell’Immunologia clinica e grazia al coordianemento da parte della direzione sanitaria. La ricerca si basa su quanto emerso dalle vaccinazioni di 3.000 operatori sanitari che hanno ricevuto la prima dose e altri 1.425 vaccinati che hanno già ricevuto anche la seconda dose.

Come già accennato, il monitoraggio è stato fatto a 21 giorni dalla somministrazione del primo vaccino. La risposta contro il Covid-19 è stata particolarmente positiva, infatti sono stati rilevati anticorpi al virus nel 99% dei casi esaminati. La produzione di questi anticorpi specifici è stata 50 volte superiore alla soglia di negatività. Il monitoraggio è stato fatto anche dopo 7 giorni dalla somministrazione della seconda dose di vaccino.

In questo caso si è notato che gli anticorpi sono stati sviluppati nella totalità dei casi valutati. Gli anticorpi specifici sono anche risultati essere circa 1.000 volte superiori rispetto alla soglia di negatività. Si comprende quindi che i vaccini risultano efficaci e hanno un tasso di potenziale protezione contro il Covid molto elevato.

Le parole del responsabile di Microbiologia del Bambino Gesù

«Si tratta dei primi risultati che confermano nella pratica clinica la bontà dell’approccio vaccinale in termini di efficacia e di protezione dal Sars-Cov-2. Ampliano inoltre le nostre conoscenze, mostrando i dettagli dei meccanismi della risposta immunitaria al vaccino, e suggeriscono, basandosi su quanto finora evidenziato, che gli anticorpi prodotti dalla vaccinazione abbiano una persistenza nell’organismo alquanto duratura.» ha commentato così responsabile di Microbiologia e diagnostica di immunologia, Carlo Federico Perno.

Il primario ha poi aggiunto che «Sarà ora necessario ampliare le osservazioni e prolungarle nel tempo, tuttavia quanto finora osservato in questa rilevazione è alquanto promettente e supporta l’utilità di una vaccinazione di massa contro il Covid-19»

Il commento dell’assessore alla Sanità della Regione Lazio

L’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, ha fatto sapere tramite una nota che «I dati resi noti dall’ospedale pediatrico Bambino Gesù sull’immunizzazione del personale sanitario che ha ricevuto entrambe le dosi del vaccino sono davvero ottimi e incoraggianti.». L’assessore ha poi spiegato che «A 21 giorni dalla prima dose di vaccino il 99% degli operatori ha sviluppato gli anticorpi a dimostrazione dell’efficacia dei vaccini che rappresentano un’arma straordinaria nella lotta contro il virus.».

L’assessore ha conluso la nota ribadendo che «L’obiettivo primario ora deve essere quello di correre con la campagna vaccinale più delle varianti e va fatto di tutto per mettere in condizione le Regioni di avere i giusti quantitativi di vaccini»