Autore: B.A

Coronavirus

Coronavirus: le mascherine tornano obbligatorie da oggi! Cosa prevede la nuova ordinanza di Speranza

Torna l’obbligo di mascherine anche all’aperto, ma per fasce orarie, e c’è chi pensa che sia il preludio a nuove misure drastiche.

I contagi tornano a salire e iniziano a tornare le misure di contenimento del virus a cui purtroppo da febbraio scorso tutti noi siamo ormai abituati. Il peggio sembrava passato, con i numeri dei contagi che per alcune settimane avevano fatto pensare alla fine dell’incubo Coronavirus. Ma nelle ultime giornate, i dati sui nuovi positivi, sono tornati ad essere allarmanti.

Salgono di più i nuovi contagiati che i guariti, e gli attualmente positivi crescono giorno per giorno. Un po’ per i migranti che sbarcano sulle nostre coste e spesso, molti di loro con il Covid addosso. Un po’ per l’estate della movida, con i giovani che sembrano incuranti del fatto che il Covid circoli ancora e continuano ad affollare spiagge, lidi e stabilimenti balneari ballando e assembrandosi (anche nelle discoteche naturalmente). E poi ci sono i vacanzieri, italiani e non, che viaggiano e vanno in giro per il mondo, salvo poi fare rientro a casa con il coronavirus beccato.

Una singola causa a questo ritorno di fiamma del Covid non esiste, perché è un insieme di cose. I nostri politici continuano a dare la colpa a questo o a quello, ma sono molteplici i motivi per i quali probabilmente la tanto temuta seconda ondata si va via via materializzandosi. Ed il governo, oseremmo dire, con un po’ di ritardo, torna a misure che Conte all’epoca del primo lockdown, battezzò “draconiane”. Torna infatti l’obbligo delle mascherine, anche all’aperto. Il via a queste nuove misure, compresa la chiusura di tutte le attività legate al ballo, scattano da stasera alle 18.

Mascherine obbligatorie da oggi 17 agosto dalla 18:00 alle 06:00

Obbligo di mascherine dicevamo, questo quanto ha stabilito il governo per contrastare il ritorno di fiamma del coronavirus. Ed insieme, stop alla musica dance e ai balli sfrenati negli stabilimenti balneari come nelle discoteche. Qualcuno tra l’ironico e il serio dice: “ma se prima le aprono le discoteche, oggi si accorgono che li si va per ballare?" In effetti suona strano dare l’ok alla riapertura delle attività legate al ballo, e poi intervenire chiudendole di nuovo. Senza polemiche politiche o senza faziosità, l’operato del nostro esecutivo qualche pecca l’ha avuta, ed è una cosa che dovrebbero ammettere anche i più ferrei “tifosi” del Premier Conte. Adesso da stasera, obbligo di mascherine dalle ore 18:00 alle ore 06:00 della mattina seguente. Nuovo obbligo che appare più una misura anti-movida che una misura anti-Covid.

Lo ha stabilito una nuova ordinanza del ministro della Salute, Roberto Speranza. Obbligo di indossare protezioni delle vie respiratorie negli spazi pubblici, dalle 18:00 alle 06:00 e discoteche chiuse ovunque. L’obbligo vale in tutta Italia anche all’aperto, ma solo nella fascia oraria prima citata.

Cosa prevede l’ordinanza di Speranza

L’ordinanza testualmente prevede l’uso delle mascherine “sia negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico sia negli spazi pubblici come le piazze, e in ogni luogo dove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea o occasionale”. L’ordinanza sospende le attività di sale da ballo, discoteche e locali simili in tutta Italia. Nessuna Regione potrà derogare a questo divieto o al generale obbligo delle mascherine.