Autore: B.A

Coronavirus

Coronavirus e fase 2: non tutti potranno uscire di casa, ecco chi dovrà attendere

Come funzionerà la fase 2 si potrà uscire liberamente di casa? in base alle ultime ipotesi, non tutti potranno tornare ad uscire

La Fase 2 interessa sia le aziende, i negozi e le attività che sono ancora chiuse a causa del coronavirus, che i cittadini normali, che sono costretti a stare a casa e che non possono liberamente uscire. Stando alle ultime ipotesi, sempre che il contagio da coronavirus dia un po respiro, l’allentamento delle misure restrittive arriveranno dopo il ponte del primo maggio. In pratica, se il trend dei contagi continuerà a calare, davvero dal primo maggio, senza parlare di attività produttive, di fabbriche, imprese, bar e ristoranti, che seguono strade a parte, si potrebbe tornare a poter uscire più liberamente di tutti.

Non sarà un vero ritorno al passato. Come succederà con ogni probabilità alle attività commerciali e alle attività produttive, che apriranno scaglionate nel tempo, in base al rischio che comporterebbero le loro riaperture, così succederà con i cittadini. Non tutti potranno uscire liberamente di casa, o almeno non tutti lo potranno fare subito. Infatti è allo studio un allentamento graduale anche delle limitazioni alla libera circolazione degli individui. Sarebbero previsti, in base alle ultime ipotesi, tempi più lunghi per le persone di un a certa età.

Anziani a casa per più tempo?

Come è facile evincere dai numeri che la Protezione Civile dirama quotidianamente, sono gli anziani ad essere più colpiti, non dal contagio, ma dagli effetti dannosi del coronavirus. La mortalità della pandemia infatti colpisce di più gli anziani, soprattutto quelli affetti da patologie pregresse. Ma non tutta la popolazione anziana ha patologie pregresse o molti non sanno di avere patologie pregresse. Ecco perché sembra che si pensi a prevedere tempi più lunghi per far uscire di casa le persone sopra una certa età anagrafica.

Nessuno crede che il 4 maggio si potrà tornare alla libera circolazione di prima, ma nessuno deve credere che l’allentamento delle misure riguarderà tutti allo stesso modo. Occorrerà pazienza ed occorrerà osservare determinate regole. Se verranno confermate le previsioni dettate da un minor numero di contagiati, ricoverati e in terapia intensiva delle ultime settimane, alla scadenza del decreto sulle restrizioni che ci ha di fatto chiuso in casa fino al 3 maggio, si potrebbe allentare un po’ la morsa. E l’ipotesi più probabile resta quella di lasciare ancora per un altro po’ di tempo gli anziani in casa.

Over 70, quando potranno uscire di casa?

Più anziani di età e più tardi si potrà di nuovo uscire di casa. Questa l’ipotesi di cui stiamo parlando adesso, perché sembra che si sta seriamente pensando di allentare le restrizioni, numeri permettendo, ma solo per persone under 70. Chi ha 70 o più anni di età, sarà l’ultimo a poter tornare ad uscire di casa più liberamente rispetto ad oggi. Un’altra ipotesi è quella che prevede il blocco per qualche altra settimana, delle persone con patologie pregresse, soprattutto se sono pure over 70 come età. Delle oltre 18mila vittime del coronavirus oltre 13mila hanno 70 o più anni di età. E si tratta di persone che assai frequentemente sono state contagiate dai loro stessi parenti, però asintomatici.