Autore: Luca D

Coronavirus

Coronavirus: 70.000 nuovi casi negli USA, torna a preoccupare la Spagna

Torna a peggiorare la situazione in Spagna, il Brasile supera i 2 milioni di contagi ed alcuni stati americani pensano a nuove restrizioni e misure per limitare la diffusione del virus

L’emergenza coronavirus non intende attenuarsi in diverse zone del mondo tanto che per alcune nazioni si prospetta un nuovo lockdown all’orizzonte. Negli Stati Uniti la situazione non è mai migliorata, così come in Brasile e India. Torna a far preoccupare anche la Spagna che sembrava avesse risolto il problema ma che è tornata a far preoccupare negli ultimi giorni.

Alcuni Stati americani pensano ad un nuovo lockdown

Gli Stati Uniti hanno superato per l’ennesima volta il record di nuovi casi in un singolo giorno. Nella giornata di ieri sono quasi 70.000 i nuovi casi di coronavirus registrati in tutto il paese, in particolare 68.428 persone sono risultate positive al tampone nelle ultime 24 ore e 974 sono state le vittime. Diversi governatori stanno pensando di ripristinare le restrizioni attuate durante il lockdown. In alcuni stati, infatti, i dati sono estremamente allarmanti e con il passare del tempo continuano a peggiorare.

India oltre il milione di casi, il Brasile supera i 2 milioni

Gli Stati Uniti, per ora, sono il paese più colpito dal nuovo coronavirus con oltre 3,5 milioni di contagiati. Subito dopo c’è il Brasile del presidente Jair Bolsonaro che, nonostante sia risultato positivo al virus, continua a minimizzare il problema. Il Brasile non ha preso nessun provvedimento nel tentativo di fermare o rallentare l’avanzata del virus e i numeri parlano chiaro: oltre 2 milioni di contagiati e quasi 80.000 decessi.

Da inizio maggio le medie sono spaventose: circa 1.000 decessi al giorno e quasi 40.000 nuovi casi, nella giornata di ieri, per esempio, si sono registrati 45.000 nuovi casi ma è molto probabile che il dato reale sia maggiore vista l’impossibilità di eseguire tanti test in poco tempo. Il terzo paese più colpito dal covid è l’India che ha superato il milione di contagiati. Anche qui il virus si propaga molto velocemente visto che nella sola giornata di ieri sono risultate positive ben 35.000 persone.

TI POTREBBE INTERESSARE: Covid: stop voli e nuove regole, l’elenco dei Paesi bloccati dal governo non italiano

Nuove misure restrittive in Israele, Spagna e Australia

In Israele e Australia, a causa delle recenti impennate di casi positivi, sono state nuovamente introdotte delle restrizioni tipiche del lockdown. Non si tratta di provvedimenti così rigidi quanto quelli adottati nei mesi scorsi ma i governi hanno già anticipato di essere disposti ad inasprire ulteriormente le regole se i numeri dovessero continuare a peggiorare. Nella regione di Melbourne (Australia) si tratta della prima ondata di coronavirus dal momento che il paese era riuscito ad evitarlo fino ad ora. Per Israele, invece, si tratta della seconda ondata.

Anche la Spagna, o meglio alcune regioni della Spagna, potrebbero tornare in un parziale lockdown. I numeri degli ultimi giorni sono decisamente preoccupanti, soprattutto per quanto riguarda le regioni di Aragona e della Catalogna (dov’è situata Barcellona). Nella giornata di ieri sono stati registrati 580 nuovi contagi, si tratta del dato più alto degli ultimi due mesi. Di questi 580, 266 sono relativi alla regione aragonese e 144 alla Catalogna. Rispetto alla scorsa settimana, la città di Barcellona ha triplicato il numero dei positivi.