Controlli Green Pass, arriva l’app che lo legge: ecco chi può usarla

Sui maggiori store è già disponibile, quasi istantaneamente certifica la validità del Green Pass

L’estensione del Green Pass, a partire dal 6 agosto, imporrà a diverse attività di dover controllare chi vi accede. Il requisito è avere una certificazione verde valida. L’autenticità del Qr code che racchiude i dati sarà verificabile attraverso la nuova app Verifica C19, sviluppata dal Ministero della Salute. Sarà, dunque, sufficiente uno smartphone per la verifica.

Verifica C19, nuova app per il Green Pass

Ma come funziona l’app Verifica C19? Il principio è molto semplice. Ha un’interfaccia molto intuitiva in cui è presente una schermata iniziale che, in maniera evidente, riporta un link interno indicato dalla scritta «Avvia scansione». A quel punto si dovrà dare l’autorizzazione ad utilizzare la fotocamera se si tratta del primo utilizzo, successivamente si aprirà una schermata in cui saranno riferimenti chiari al fatto che il telefono dovrà essere posizionato in maniera tale da scannerizzare un Qr Code.

Green Pass, come funziona Verifica C19

A quel punto sarà il momento di porlo davanti al codice di una persona da controllare. Quasi instantemente si avrà un risultato che indicherà se la certificazione è valida. Per la verifica ci saranno altri due parametri: il nome e cognome dell’intestatario e la data di nascita, ottenibili eventualmente con la presentazione di un documento.

Questo servirà a incrociare l’identità della persona e la reale appartenenza del Qr code. Null’altra indicazione è riportata: né se si tratta di una persona vaccinata, guarita dal Covid o in possesso di un tampone negativo da meno di quarantotto ore.

L’altra questione riguarda ovviamente chi ha facoltà di richiedere il Green Pass e procedere al controllo. Indicazioni dettagliate sono presenti sul sito dgc.govt.it. Si specifica come questo spetti a tutti i pubblici ufficiali che che sono nell’esercizio delle relative funzioni. Ma non solo.

Chi può controllare il Green Pass?

Il sito ufficiale riporta altre categorie che possono effettuare il controllo del Green Pass:

  • Il personale addetto ai servizi di controllo delle attività di intrattenimento e di spettacolo in luoghi aperti al pubblico o in pubblici esercizi iscritto nell’elenco di cui all’articolo 3, comma 8, della legge 15 luglio 2009, n. 94.
  • Coloro i quali gestiscono attività per i quali è richiesto il possesso del Green Pass o comunque loro incaricati
  • Il proprietario o il legittimo detentore di luoghi o locali presso i quali si svolgono eventi e attività per partecipare ai quali è prescritto il possesso di certificazione verde Covid-19e naturalmente anche in questo caso i loro incaricati
  • I gestori delle strutture che erogano prestazioni sanitarie, socio-sanitarie e socio-assistenziali per l’accesso alle quali in qualità di visitatori sia prescritto il possesso di certificazione verde COVID-19, più i loro incaricati

L’app è disponibile sui maggiori store ed è gratuita. Tra le indicazioni riportate c’è quella relativa al fatto che l’app non memorizza i dati che legge, in maniera tale che non ci siano rischi per la privacy di chi ha avuto la verifica del Green Pass.