Autore: Leonardo Gaspa

Animali - Curiosità

Come calcolare precisamente l’età di un cane?

Se vuoi sapere quanti anni ha il tuo fidato segugio sei nel posto giusto. L’articolo ti spiegherà come calcolare precisamente l’età di un cane utilizzando una formula basata su ricerche scientifiche.

Per calcolare l’età di un cane, si è sempre utilizzata la regola dei 7 anni, per cui bastava aggiungere 7 anni agli anni di vita del cane per rivelare la sua vera età. Ma questa regola non ha fondamento scientifico.
Oggi l’età dei cani non è più un mistero. È stata infatti trovata una formula basata su studi scientifici tramite cui è possibili stabilire l’età esatta del migliore amico dell’uomo. Ecco quindi come calcolare precisamente l’età di un cane.

La formula per calcolare l’età di un cane

La formula per calcolare l’età di un cane presenta i seguenti passaggi: innanzitutto bisogna prendere gli anni di vita del cane, ovvero quanti anni sono passati dalla sua nascita e di questa cifra va scoperto il logaritmo naturale.

Per calcolare il logaritmo naturale bisogna inserire la cifra nella calcolatrice scientifica e applicare il tasto “log”. Diverse calcolatrici dispongono di questo tasto, in alternativa si può facilmente recuperare una calcolatrice online. Il risultato va moltiplicato per 16, per poi essere sommato per 31.

Ricapitolando: X(anni di vita cane)logaritmo naturale x 16 +31

Il risultato di questo calcolo corrisponde al’eta canina effettiva del vostro peloso amico. Facendo un esempio, un cane nato da 2 anni dovrebbe avere 42 anni umani, un cane di 18 anni ne ha 77 di vita umana.

Calcolo età dei cani: la ricerca scientifica

La ricerca scientifica è stata condotta da un gruppo di ricercatori dell’Università della California di San Diego. Lo studio ha analizzato le modifiche che il Dna subisce nel tempo, prestando particolare attenzione ai “gruppi metilici”, ovvero molecole che si aggiungono al Dna nel corso del tempo con frequenza. Alla fine si è arrivati a studiare quello che viene definito “l’orologio epigenetico”, una sorta di orologio biologico in cui si registrano i processi legati alle fasi della vita e i processi di evoluzione del codice genetico.
Confrontando l’orologio epigenetico dell’uomo e del cane, si sono notate delle somiglianze tra i due, notando che la maggior parte delle affinità si verifica nella fascia dell’età giovanile e in quella della vecchiaia.

Lo studio naturalmente ha destato molte critiche. I cani non sono tutti uguali, è nota la differenza tra cani di taglia piccola e i cani più grandi, dove i cani di piccola taglia presentano un’aspettativa di vita decisamente superiore. Bisognerebbe quindi ricalibrare la formula, applicando variabili per le diverse taglie di cane o persino per ogni specie. Tolte queste lacune al momento la formula dei ricercatori americani è la più attendibile che ci sia, e dunque il miglior metodo per calcolare l’età dei cani.