Cashback, il super bonus di 1.500 è a rischio: ecco perché

Cashback, il super bonus di 1.500 è a rischio: ecco perché

Cashback. Al via i primi rimborsi di dicembre, ma il super bonus di 1.500 euro è a rischio: ecco perché

Il nuovo Governo di Draghi ha intenzione di sospendere il premio di 1.500 euro del Cashback per chi effettua più transazioni entro sei mesi. Vediamo perché e quali sono le conseguenze.

Cashback, super bonus addio? Ecco le ultimissime novità

Lo stop del super bonus di 1.500 euro potrebbe arrivare per fermare il fenomeno delle transazioni a raffica. Una punizione per i furbetti che cercano di fare più transazioni possibili per ottenere il bonus. Questa brutta notizia arriva dopo le tante denunce dei gestori dei distributori di benzina che si sono ritrovati troppi scontrini sulle mini transazioni effettuate per arrivare al minimo di operazioni richieste con la moneta elettronica.

Tutto è iniziato a febbraio quando molti siti e giornali hanno raccontato il bizzarro episodio che si è verificato a Caraglio in un distributore di benzina. Il titolare della stazione di rifornimento Ip, Aldo Bergia, è rimasto spiazzato quando ha visto ben 62 transazioni effettuate tra le 20.42 e le 21.37 della sera precedente. Le transazioni erano di pochi centesimi e tutto questo aveva uno scopo preciso: effettuare più transazioni possibili per scalare nella classifica sull’app Io del Cashback.

«Quando sono arrivato all’alba per aprire e ho visto due metri e mezzo di scontrini, ho pensato che nella notte l’automatico aveva lavorato tantissimo», ha raccontato il gestore. «Ma è bastata un’occhiata agli importi degli scontrini per capire che i conti non tornavano. Ho anche contattato i carabinieri di Caraglio: tutto perfettamente regolare».

Anche a fine gennaio è accaduta la stessa cosa, questa volta in provincia di Cremona e precisamente a Trescore Cremasco. Un automobilista si è fermato alla stazione di servizio di Graziano Bossi che si trova sulla strada provinciale per Crema e Vailate. L’uomo ha usato il bancomat nella cassa automatica con cinque transazioni per fare rifornimento.

Troppe transazioni per piccole spese, è illegale?

In realtà, questo fenomeno non è illegale. Non esiste nessuna legge che lo vieti e non sono previsti importi minimi. Ma PagoPa, secondo quanto riporta Il Messaggero, ha bisogno di tempo per realizzare un nuovo algoritmo.

Sul sito cashless Italia si legge infatti che, ogni sei mesi, i primi 100mila cittadini che fanno più transazioni, riceveranno di diritto 1.500 euro. Il super cashback, dunque, è come un premio aggiuntivo per chi effettua molte transazioni. Ricordiamo che prevede un rimborso del 10% ogni sei mesi per chi effettua almeno 50 pagamenti. In questo caso è necessario accumulare un numero alto di pagamenti elettronici.

Insomma, per fermare i furbetti del cashback, il super bonus potrebbe essere sospeso. Intanto in questi ultimi giorni iniziano ad essere accreditati i cashback di Natale.