Autore: Davide Scorsese

Virginia Raggi

Casapound: sgomberata la sede dei nuovi fascisti

E’ arrivato l’ordine di sgombero della storica sede di Casapound, occupata abusivamente dai nuovi fascisti dell’estrema destra.

Reato di occupazione abusiva, questo è stato sentenziato dalla procura per quanto riguarda la sede di Casapound.

La sindaca Raggi dichiara un ritorno alla legalità

Sta facendo il giro del paese, rubando perfino la scena alle news sul Coronavirus, la sentenza sullo sgombero di Casapound, storica sede di occupazione illegale (e questo lo si sapeva da anni) dello zoccolo duro dell’estrema destra del nuovo fascismo. A tal proposito la sindaca di Roma del Movimento 5 stelle ha dichiarato la sua contentezza per un ritorno alla legalità nel quartiere.

Sgombero dopo 17 anni di occupazione

Ci sono voluti 17 anni per sentenziare questo sopruso del gruppo di fascisti, noti alle cronache anche per diverse aggressioni in strada, come nel caso dei giovani dell’associazione del cinema americano aggrediti circa un anno fa senza motivi, colpevoli solo di indossare maglie rosse. Tuttavia, uno degli esponenti del nuovo fascio ha dichiarato di non aver ricevuto ancora nessun avviso di sgombero. Che possa arrivare nelle prossime ore lo sgombero forzato dell’edificio? Lo scopriremo nelle prossime ore. A notificare il tutto sarà la Digos.