Carpi, ruba abiti al centro commerciale ma suona l’allarme: «Ho l’anca di metallo»

Carpi, ruba abiti al centro commerciale ma suona l'allarme: «Ho l'anca di metallo»

Ladro beccato dal sistema di sorveglianza di un negozio di abbigliamento: «E’ stata la mia protesi ortopedica a far scattare l’allarme»

Incolpa una fantomatica protesi ortopedica in metallo dopo aver fatto scattare l’allarme del market. In realtà aveva appena rubato alcuni capi di abbigliamento del valore di qualche centinaio di euro nascondendoli in una borsa schermata che - in teoria - avrebbe dovuto eludere le barriere antitaccheggio.

Purtroppo per lui il sistema utilizzato dal negozio ha rilevato che c’era qualcosa di strano e ha fatto partire il segnale acustico.Il fatto ha avuto luogo ieri pomeriggio presso il negozio Globo di Carpi, dove un cinquantenne originario del Mantovano, ma residente in provincia di Reggio Emilia, è stato beccato dai sistemi antitaccheggio. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Compagnia di Carpi che lo hanno arrestato in flagranza di reato.

Scatta l’allarme antitaccheggio e il ladro incolpa la sua «protesi ortopedica»

L’uomo, dopo aver preso i capi d’abbigliamento dagli espositori, ha raggiunto uno dei camerini presenti all’interno del negozio dove, al riparo da occhi indiscreti, ha nascosto gli abiti dentro la borsa. Il 50enne si è poi recato verso le casse nel tentativo di uscire dal negozio senza farsi beccare.

A quel punto, tuttavia, è entrato in funzione l’allarme e l’uomo è stato avvicinato dagli addetti alla sorveglianza. In un ultimo disperato tentativo di farla franca, il ladro ha tentato di giustificarsi sostenendo di avere una protesi metallica all’anca e che per questo l’allarme era entrato in funzione.

I carabinieri, che non hanno creduto alla versione dell’uomo, hanno quindi effettuato una veloce perquisizione personale grazie alla quale hanno scoperto e recuperato gli abiti che l’uomo voleva rubare. Il cinquantenne è stato arrestato con l’accusa di furto aggravato e condotto in carcere.

Carpi, assalto con la ruspa a un distributore di benzina

Serata movimentata quella di ieri per i carabinieri di Carpi. Dopo aver arrestato il ladro del Globo, i militari sono stati avvertiti di un altro furto in corso presso il Distributore Q8 di Via Guastalla. I ladri hanno sradicato le due colonne per il pagamento del rifornimento self service grazie a una ruspa. Il bottino dovrebbe aggirarsi intorno ad alcune migliaia di euro.